Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Il Blog di Allianz Global Assistance

Halloween in Messico: immergiti nel folklore del Dia de Los Muertos

Halloween in Messico: immergiti nel folklore del Dia de Los Muertos | Allianz Global Assistance

Il Dia de Los Muertos è la celebrazione con cui in Messico viene festeggiato Halloween. Ecco tutti i dettagli su questa ricorrenza.

Sebbene non servano occasioni particolari per regalarsi un bel viaggio in Messico, bisogna ammettere che uno dei momenti migliori per visitare questo stupendo Paese, ricco di storia e tradizione, sia durante una qualche festa, momento in cui la terra messicana sfoggia il meglio dei suoi colori e dei suoi costumi.

Halloween in Messico: immergiti nel folklore del Dia de Los Muertos | Allianz Global Assistance

Dia de los Muertos, origini e usanze della celebrazione messicana

Un'ottima occasione per visitare l'antica terra dei Maya, sfruttando magari un periodo solitamente non preso in considerazione dalla maggior parte dei turisti, potrebbe essere il Dia de los Muertos, ovvero la festa dei morti. Sebbene il nome della festività possa apparire macabro, non bisogna lasciarsi trarre in inganno: il Giorno dei Morti è una giornata dedicata alla vita, in cui il rispetto tributato ai defunti si accompagna a una forte carica di allegria e spensieratezza.

La festa dei morti messicana ha origine azteca ed è stata proclamata dall'UNESCO Patrimonio culturale immateriale dell'Umanità nel 2003: la ricorrenza rappresenta una commemorazione per il ritorno dei defunti sulla terra ed è profondamente sentita e radicata nella tradizione. La presentazione tipica della morte è La Catrina, rappresentata sotto forma di uno scheletro con sombrero. Questa figura venne creata alla fine del XIX secolo come critica verso il malinchismo, ovvero l'attitudine delle persone a rinnegare le proprie origini. Il nome La Catrina è dovuto a Diego Rivera, e questa rappresentazione ha poi assunto per la festa dei morti il significato di burla nei confronti della morte.

Halloween in Messico: immergiti nel folklore del Dia de Los Muertos | Allianz Global Assistance

Caratteristiche e organizzazione del Dia de los Muertos

Il Dia de los Muertos si celebra ogni anno tra la fine di ottobre e l'inizio di novembre: la festa ha il carattere di una parata, durante la quale gli abitanti si travestono da calacas, gli scheletri colorati tradizionali impegnati in danze folkloristiche; vengono inoltre allestiti degli altari con offerte di cibo e nella celebrazione vengono coinvolti senza problemi anche i turisti di passaggio.
La grande partecipazione è comunque una caratteristica fissa delle festività messicane: anche il Natale nella terra dei Maya è molto sentito e tutta la popolazione partecipa con entusiasmo alle varie celebrazioni.

Il cuore del Dia de los Muertos è l'ofrenda, ovvero un altare che viene allestito sia nelle case private che nei cimiteri, ma anche nelle piazze delle città. Questi altari rappresentano un vero e proprio ponte fra la vita e la morte: la loro funzione è quella di accogliere gli spiriti nel regno dei vivi, e per questo motivo sono carichi di offerte, acqua, cibo, foto di famiglia e candele. Alcune comunità messicane hanno la tradizione di passare l'intera notte del Dia de los Muertos nel cimitero, ma questa ricorrenza non è vissuta come una consuetudine triste, bensì come una festa, durante la quale si cena, si ascolta musica e si parla tutti insieme.

Sebbene si svolga nello stesso periodo, la festa dei morti messicana conserva caratteristiche diverse rispetto all'anglosassone Halloween, in quanto il carattere spiccatamente lugubre viene rimpiazzato dall'allegria e dall'ironia.

Se stai pensando di unirti a questa parata di scheletri multicolore, non dimenticare che non sarai coperto dal sistema sanitario in Messico perciò assicura il tuo viaggio e parti in sicurezza con la copertura sanitaria più adatta per il Messico.

TOP