Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Il Blog di Allianz Global Assistance

Festival delle lanterne: la magia della luce

Festival delle lanterne: la magia della luce | Allianz Global Assistance

Per programmare un viaggio in Thailandia non c’è in realtà bisogno di un motivo particolare: si tratta infatti di un Paese bellissimo, accogliente e ricco di tradizione, e una vacanza in questa stupenda terra non può fare che bene. Si sa però che ogni Paese esprime il meglio della sua cultura e del suo particolarismo in occasione delle feste tradizionali, per cui perché non decidere di aggiungere il bello al bello e scegliere di visitare la Thailandia nella notte di luna piena del dodicesimo mese del calendario Thai? Nel 2017 il Festival delle Lanterne cade il 4 novembre.

Lo scenario che ci si prefigura leggendo questa data si colora a tinte anche più romantiche se si pensa a cosa accade durante questa notte: la Thailandia tutta si riunisce e alza gli occhi al cielo, per ammirare migliaia di luci che lentamente veleggiano verso la luna per poi sparire nella volta celeste.

Il motivo di tanto mistico romanticismo è da ricercarsi in una delle tradizioni religiose più importanti del Paese: il festival delle lanterne. A seconda della zona in cui si celebra la festa si distinguono due differenti varianti, il Loi Krathong – chiamato anche festival delle luci – e lo Yi Peng del nord – denominato festival delle lanterne. Le due celebrazioni si tengono nello stesso giorno e non differiscono tanto nella sostanza quanto nella forma: protagoniste sono sempre le tradizionali lanterne realizzate in carta di riso, tuttavia durante il Loi Krathong queste ultime vengono fatte galleggiare in mare, mentre nello Yi Peng vengono fatte volare in cielo.

Festival delle lanterne: la magia della luce | Allianz Global Assistance

Il Loi Krathong: mille luci in mare

Il termine "Loi Krathong" significa letteralmente "cesto galleggiante": la tradizione prevede che ognuno realizzi la sua personale lanterna servendosi di materiali completamente naturali – come il legno e le foglie di un albero – e lo decori con fiori, foglie, piccole candele e bastoncini di incenso.

La festa comincia la sera e la tradizione prevede che tutti si radunino sulla riva del fiume, del lago o del mare e rilascino nell’acqua i Krathong, che contribuiranno a far assomigliare la superficie dell’acqua a un cielo stellato creando un effetto estremamente suggestivo. Nel Loi Krathong, le candele simboleggiano l’illuminazione – e sono quindi un chiaro omaggio al Buddha – mentre le lanterne rappresentano i peccati, la rabbia e l’odio, che vengono simbolicamente scacciati facendo scivolare il cesto in acqua.

Lo Yi Pengù: mille luci in cielo

Lo Yi Peng è caratteristico del nord della Thailandia e cade nello stesso giorno del Loi Krathong. Durante il periodo che precede la festa, le strade, i templi e le case vengono addobbati con lanterne dalle varie forme e colori, che contribuiscono a conferire ancora più magia alla notte della celebrazione. Il cuore del festival è senza dubbio la città di Chiang Mai: le lanterne vengono lanciate in cielo in varie zone della città, anche se l'area dell'università è sicuramente quella in cui si gode lo spettacolo migliore.

In questo caso le lanterne si possono anche acquistare e all'evento sono i benvenuti anche i turisti: lo spettacolo a cui si assiste è meraviglioso ed è un'emozione assolutamente da provare.

Qualche consiglio per godersi appieno la festa

Sebbene il lancio delle lanterne sia il punto culminante della celebrazione, l'evento è in realtà organizzato con settimane di anticipo e prevede anche altri tipi di festeggiamenti, come il lancio di fuochi d'artificio, musica, giochi e spettacoli, durante i quali la popolazione tutta si anima.

Se si vuole partecipare al festival nel modo più autentico, il consiglio è quello di vivere tutte le fasi della festa e immergersi il più possibile nelle tradizioni locali; ad esempio bisogna tenere a mente che si tratta comunque di una festa a carattere religioso, quindi è bene osservare delle accortezze specie per quanto riguarda l'abbigliamento: il vestiario tradizionale prevede abiti interamente bianchi, anche se questi ultimi non sono obbligatori; in ogni caso è bene evitare capi d'abbigliamento quali pantaloncini e magliette che lasciano le spalle scoperte.

Se vuoi quindi partecipare al festival delle lanterne non ti resta che scoprire in che giorno dell'anno cade e decidere la zona in cui trascorrere la vacanza: parti in sicurezza per la Thailandia con una copertura sanitaria.

TOP