Ricalcolo preventivo
Allianz Global Assistance
Carrello
Cerca
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 -20:00, Sab 08:30 - 14:00

Weekend ad Amsterdam

La capitale olandese è sempre più una meta obbligata, anche per più di un weekend, per gli amanti del design.

Dall'esterno, il nuovo edificio dello Stedelijk Museum, riaperto da qualche mese, appare come un volume interamente bianco e liscio, con una forma oblunga e inclinato verso l'alto. Tanto da essere soprannominato affettuosamente "la vasca da bagno", proprio per il suo stile fluttuante, che sulla cima si protende verso l'esterno formando un tetto ampio e piatto. Il dinamico edificio con una superficie di 10mila metri quadrati, fornisce così allo Stedelijk nuovi spazi per le sue influenti mostre temporanee. All'interno si trova una sezione dedicata alle arti visive dal 1870 al 1960, un excursus che va dal Modernismo a oggi, con in bella mostra ceramiche, cristalleria, tessili e uno spazio dedicato alle esposizioni temporanee.

La capitale olandese è sempre più una meta obbligata, anche per più di un weekend, per gli amanti del design. Un'altra dimostrazione è il nuovo albergo Andaz Amsterdam Prinsengracht, vicino al vivace quartiere di Jordaan, situato all'interno dell'ex biblioteca pubblica e con una particolare attenzione alla sostenibilità. Ogni dettaglio è stato progettato dall'architetto e famosissimo designer olandese Marcel Wanders, che riflette una visione moderna e avventurosa della storia olandese. S'ispira, invece, ai tipici mercati spagnoli (come il famoso Mercat de La Boqueria a Barcellona) il nuovo bar-ristorante, vicino al porto. Design e look contemporaneo, per un locale aperto a qualsiasi ora, dove si possono trovare pinchos freschi, chorizos, olive, tortillas e prosciutto spagnolo, oltre a una grande selezione di vini e spumanti.

Scoprire la città in bici

Amsterdam è bike friendly e quindi ci si può spostare in tranquillità sulle due ruote. Tra le soste classiche, il Museo Van Gogh, temporaneamente trasferito all'Hermitage di Amsterdam per via di una ristrutturazione. Per questa occasione, l'ala "Keizersvleugel" ospita la mostra "Vincent. Il Museo Van Gogh all'Hermitage" (fino al 25 aprile). Circa 75 dipinti, una selezione di lettere, le bozze su carta e vari oggetti esposti danno la possibilità di seguire passo dopo passo il percorso dell'artista dall'inizio alla sua maturità artistica. Molte delle opere più conosciute tra cui I Girasoli, Rami di Mandorlo in Fiore, I Mangiatori di Patate e La Casa Gialla, si incrociano con una sorprendente combinazione di opere anteriori e recenti.

Se siete appassionati cinefili o amanti delle architetture, da non perdete l'Eye, l'istituto cinematografico olandese: si trova sulla riva settentrionale, proprio di fronte alla stazione centrale. I riflessi della luce sulla superficie lucida dell'edificio creano cambiamenti ottici durante tutta la giornata, come se la città si specchiasse sulla facciata. A due passi, c'è il Nemo di Renzo Piano, a forma di nave, che ospita il museo della Scienza e della Tecnologia.

Infine, una tappa d'obbligo è il giro nel famosissimo Red Light District. Il Wallen, nel centro, è con ogni probabilità il più grande e più famoso quartiere a luci rosse del mondo. Nell'area si trovano Casa Rosso, dove si svolgono show erotici, ma anche il Museo della Marijuana, che racconta la storia della cannabis, e l'Erotic Museum, altra "istituzione" del quartiere rosso, che illustra le tradizioni erotiche di tutto il mondo.

Per mangiare si va al De Culinaire Werkplaats, studio di design con cucina: si trova di fronte alla Westergasfabriek e offre l'occasione di vivere un'esperienza culinaria speciale, con creazioni contemporanee che sembrano opere d'arte, in un ambiente sui generis e con ingredienti unici: un pizzico di design, una manciata di buona cucina, una spolverata d'arte.


(In collaborazione con TuristiPerCaso)

In collaborazione con TuristiPerCaso

› Leggi gli altri articoli
› Iscriviti alla Newsletter