Ricalcolo preventivo
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00
Cerca

Relax a Cuba... on the road

Visitare Cuba on the road, un esperienza unica e piena di vita

Dopo essere atterrati nella capitale in tutta sicurezza, per visitare l'isola si può noleggiare un'auto. Quindi si monta su e si parte per il tour. Prima tappa il centro di L'Avana con il Capitolio de la Habana, poi il Gran Teatro, il quartiere Barrio Chino della comunità cinese (ormai perfettamente integrata nel tessuto sociale cubano) e il Museo de La Revolucion, dedicato alla rivoluzione guidata da Fidel Castro. Poi si può fare una lunga passeggiata lungo il Paseo del Prado e il Malecón, i viali principali che collegano L'Avana Vieja con gli altri punti principali della città. A L'Avana Vieja, la storia sembra essersi fermata al 1959, quando il dittatore Fulgencio Batista scappò notte tempo, all'arrivo in città degli insorti.

D'obbligo un giro per il Vedado fino ad arrivare alla Necrópolis de Cristóbal Colón, il cimitero monumentale della città: davvero impressionante! Infine, si può proseguire verso la Plaza de la Revolución per fare una passeggiata e acquistare qualche souvenir.

Riserve naturali e aragoste

Cienfuegos è una bella cittadina con case tipicamente coloniali dalle tinte pastello: il Parque Martì, il luogo in cui si concentrano gli edifici più belli e caratteristici, come il Teatro Tomás Terry, il Palacio Ferrer (un bel palazzo ottocentesco) e la Catedral de la Purisima Concepcion. Poi, verso il lungomare di Punta Gorda. Durante il tragitto si possono osservare le montagne della riserva naturale Topes de Collantes: qui il paesaggio è veramente splendido.

Ecco Playa Ancon: sabbia bianca finissima, gigantesche palme che riparano dal sole, acqua caldissima. Poi, verso La Boca, dove si pescano le aragoste più buone di Cuba! Ci sono svariati punti di immersione prima di arrivare alle quattro casupole che di fatto costituiscono il paesino di pescatori.

Nella Valle de los Ingenios

Un'altra tappa de tour è la Valle de Los Ingenios, ovvero la Valle dei Mulini, l'area della coltivazione della canna da zucchero. Si può visitare l'antica Manaca Iznaga, ex piantagione e postazione per il controllo degli schiavi, e poi salire sulla sua torre, da cui si può ammirare un bel panorama. Poi si può raggiungere Sancti Spiritus, una cittadina ordinatissima, pulita e tranquilla, con case perfettamente restaurate, dipinte e strade pedonali.

Spiagge paradisiache

Altre tappa da non perdere sono i Cayos, un insieme di meravigliosi isolotti corallini che si estendono lungo la costa nord. Si possono prendere i bungalow a Cayo Guillermo, fare un tuffo in acqua per poi fare una lunga passeggiata per qualche chilometro fino a Playa Pilar, un vero paradiso: sabbia bianca e acque terse raggiungibili attraverso passerelle di legno tra le dune e la vegetazione. Poi si può raggiungere le spiaggia paradisiaca di Cayo Coco. Si percorre un breve sterrato e poi una strada sconnessa in un paesaggio del tutto incontaminato, tra una flora fittissima fatta di mangrovie e fauna di ogni tipo. Ecco, poi, la spiaggia di Cayo Paredón Grande: sabbia bianco-rosa e acqua cristallina.

› Leggi gli altri articoli
› Iscriviti alla Newsletter