Ricalcolo preventivo
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Il tonno: orgoglio del Mediterraneo

Si tratta di un alimento che raggiunge il suo apice di gradimento proprio durante la “bella stagione”

Il tonno, uno tra i pesci azzurri più presenti nei nostri mari, dal Marocco, passando per la Sicilia e fino alla Grecia, ha un ruolo fondamentale nell’ambito di un’alimentazione sana ed equilibrata. Tanto che, secondo una recente indagine dell’INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione), quello in scatola è al secondo posto tra i pesci più diffusi sulle tavole degli italiani. Una classifica su cui incide non poco l’ottimo rapporto qualità/prezzo: insieme al latte e alle uova, il tonno conservato è infatti la proteina di origine animale più conveniente sul mercato. Si tratta di un alimento che raggiunge il suo apice di gradimento proprio durante la “bella stagione” diventando così protagonista in cucina di ricette facili, buone e soprattutto salutari. Con l’aiuto del Prof. Pietro Antonio Migliaccio, nutrizionista e Presidente della SISA (Società Italiana di Scienza dell'Alimentazione), conosciamo meglio i plus nutrizionali di questo pesce conservato e i benefici che il suo consumo porta al nostro organismo. “Il contenuto di lipidi (di grassi) proprio del tonno in scatola – spiega Migliaccio - è importante per l’apporto di acidi grassi polinsaturi della serie Omega 3 che hanno effetti benefici sull’organismo: determinano, infatti, una riduzione del colesterolo totale ed un aumento del colesterolo buono (HDL-Colesterolo). Come tutti i prodotti della pesca, è un alimento ricco di iodio: fornisce in media 50-100 μg di iodio per 100 grammi. Questo è un elemento importante per la sintesi degli ormoni tiroidei e pertanto per il corretto funzionamento della ghiandola tiroidea”. Ma quando mangiarlo? In una dieta equilibrata è auspicabile che il pesce venga consumano almeno tre o quattro volte alla settimana, consiglia il nostro esperto. E visto che l’estate è alle porte, tempo quindi di ricette light, gustose e, considerati i tempi che corrono, il più possibile economiche. Specialmente quando si pranza fuori casa in occasione di una gita fuori porta in auto o moto, il tonno può diventare un ingrediente per un sano pasto completo di tutti i nutrienti. Questa la ricetta consigliata dal celebre nutrizionista:


Panino con tonno, crema di funghi e robiola

INGREDIENTI (per un panino):

  • 80 g di pane
  • una confezione di tonno sott’olio da g 80
  • funghi g 50
  • robiola g 30
  • un cucchiaino di olio extravergine di oliva
  • mezzo spicchio di aglio
  • vino q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • sale q.b.

PREPARAZIONE:

Lavare, asciugare e tagliare a fettine sottili i funghi. Metterli in una padella antiaderente con l’olio, il vino e l’aglio. Lasciare appassire a fuoco medio. A fine cottura aggiungere il prezzemolo e aggiustare di sale. Frullare i funghi con la robiola ottenendo così una crema. Spalmare sul pane la crema ottenuta. Adagiarvi il tonno sbriciolato, dopo averlo sgocciolato.

“Pratico e facile da preparare, si può gustare durante un picnic all’aria aperta. Da un punto di vista nutrizionale sostituisce il “tradizionale” pranzo (secondo piatto, contorno, pane) in quanto apporta sia proteine di alto valore biologico, ma anche carboidrati complessi e grassi nelle giuste quantità. È povero di sali minerali e vitamine e per questo si consiglia di completare il pasto con una porzione di frutti di bosco”, spiega il prof. Migliaccio. Enjoy!

In collaborazione con PiùSaniPiùBelli

› Leggi gli altri articoli
› Iscriviti alla Newsletter