Ricalcolo preventivo
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Paese che vai, Natale che trovi: i 7 imperdibili

Alberi giganti, presepi di sabbia, tuffi in gelide acque, aurore boreali: i posti in cui vivere le feste in modo davvero unico.

Comunque la si voglia vedere, che vi sentiate più simili a Babbo Natale o al Grinch, non potete negarlo: l'aria che si respira a Natale è diversa. Decisamente magica per chi non aspetta altro tutto l’anno, fin troppo scintillante per chi non vede l’ora che passi. Ma di fatto, inevitabilmente, in questo periodo le città cambiano faccia. Grazie alle luci, ai colori, ai rumori e, sì, anche alle temperature. Allora rassegnatevi, questa guida è per tutti coloro che provano un piacere sottile nell'entrare nei negozi e sentire un accenno di "Jingle bells", nel curiosare tra le bancarelle di un mercatino, nel girare per le strade con il naso all'insù alla ricerca di addobbi a forma di stella. Siete pronti a partire per un viaggio alla scoperta dei luoghi in cui vivere un Natale indimenticabile?

  • Da qualche anno, anche in Italia, Natale non sembra davvero Natale se al telegiornale non trasmettono le immagini dell'accensione dell'enorme albero davanti al mitico Rockfeller Center. Ma New York è la meta natalizia per eccellenza, a prescindere dall'albero: come in un film, si può pattinare sul ghiaccio di una delle numerose piste predisposte in città. E poi la tradizione vuole che ci si conceda il piacere di uno degli spettacoli di Broadway, per finire con un giro tra le coloratissime vetrine dello shopping tra Times Square e la Fifth Avenue.
  • Se nel classico dibattito tra albero e presepe siete schierati dalla parte delle statuette, ecco la destinazione per voi. La tradizione dei presepi rivive, infatti, in modi diversi ma con uguale intensità e passione, anno dopo anno, in Spagna. Due mete su tutte, Valencia, che coinvolge con le sue statue e ambientazioni a grandezza naturale tutto il quartiere che ruota attorno a Plaza de Ayuntamiento, e Madrid, dove trionfano i "belénes", presepi in miniatura fatti a mano sparsi per la città. Il più suggestivo? certamente quello presso il Palazzo Reale. Da non perdere, che siate in una città o nell'altra, le parate in costume che culminano con la Processione dei Magi.
  • Non c'è Natale che si rispetti senza mercatini in cui perdere il senso del tempo. Magari mangiando qualcosa mentre si cammina tra bancarelle che, anche quando non propongono niente di particolarmente originale, hanno sempre il pregio di ispirare tranquillità e magia. Poi ci sono i mercatini di Colonia, ed è tutta un'altra storia: 150 tende in piazza del Duomo con veri e propri capolavori di artigianato, il "regno degli angeli" in piazza Neumarkt, il "paradiso delle fiabe" in piazza Rudolfplatz, il mercatino del porto a tema rigorosamente marinaresco e quello incantato degli gnomi nelle vie del centro storico.
Paese che vai, Natale che trovi: i 7 imperdibili | Allianz Global Assistance Paese che vai, Natale che trovi: i 7 imperdibili | Allianz Global Assistance Paese che vai, Natale che trovi: i 7 imperdibili | Allianz Global Assistance Paese che vai, Natale che trovi: i 7 imperdibili | Allianz Global Assistance Paese che vai, Natale che trovi: i 7 imperdibili | Allianz Global Assistance Paese che vai, Natale che trovi: i 7 imperdibili | Allianz Global Assistance
  • Non solo piste da sci e cioccolato: la Svizzera a Natale dà il meglio di sé. A Montreux da 21 anni c'è un mercato che attira mediamente 500mila visitatori di tutte le età. E soprattutto i più piccoli saranno rapiti dalle "fantasmagorie” medievali che si tengono all'interno delle mura del leggendario Castello di Chillon, dall'incontro ravvicinato con Babbo Natale in trasferta dalla Lapponia e dalla passeggiata attraverso le vie innevate del villaggio di Natale allestito a Caux (sopra Montreux) con spettacoli ed aree gioco a misura di bambino. Più chic e metropolitana l'atmosfera che avvolge Zurigo: un tripudio di eventi dalla tradizionale Lichterschwimmen, che vede centinaia di barchette con candele navigare sul fiume Limmat, alla pazza nuotata nelle medesime acque di centinaia di coraggiosi travestiti da Santa Claus.
  • Vilnius, capitale della Lituania, affronta con grande entusiasmo il periodo delle feste natalizie... Merito anche del maestoso albero, alto oltre 25 metri, che troneggia in piazza della Cattedrale illuminato da migliaia di led, decorazioni e giocattoli. Un’ottima occasione anche per scoprire un Paese che molti italiani non conoscono ancora.
  • Proseguendo sulla via del Nord, è la natura a diventare protagonista: Natale a Tromso, a Nord della Norvegia, è sinonimo di aurora boreale e avventure nei boschi su slitte trainate da cani. Se poi, per arrivarci passate dalla deliziosa Lyngseidet non potete perdervi il Gollis, un enorme Babbo Natale di plastica alto 9 metri.
  • E se proprio non potete fare a meno del caldo, allora potete puntare sull'isola di Gran Canaria, a pochi chilometri dalla costa africana. Oltre a divertimento, sole e mare sarete sorpresi dalla scoperta di un suggestivo percorso attraverso indimenticabili opere d'arte di sabbia che raffigurano diverse situazioni della Natività.

› Leggi gli altri articoli