Ricalcolo preventivo
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Alla scoperta di 8 luoghi bizzarri in Italia

Non solo grandi pittori, reperti antichi e luoghi mitici: ecco 8 piccoli musei poco conosciuti e mete curiose da scoprire in tanti angoli d’Italia.

Gli Uffizi a Firenze, il Cenacolo a Milano, il Museo Egizio a Torino o quelli Vaticani a Roma. Sono solo alcuni esempi dell'Italia che piace sempre, mete indiscusse di visite turistiche da parte di turisti provenienti da ogni angolo del mondo. Già, niente da dire. Ma nel nostro Paese ci sono anche tanti luoghi inediti: piccoli musei sconosciuti ai più che ospitano collezioni davvero uniche, mete con caratteristiche curiose, posti tanto particolari da meritarsi una menzione e – perché no? – una gita. Ecco allora alcuni dei luoghi più inusuali d'Italia per i vostri weekend d’autunno e non solo.

  1. Ovo Pinto, Civitella del lago - Terni
    Esempio unico al mondo, il museo raccoglie migliaia di uova dipinte e scolpite, opere frutto della Mostra Concorso Nazionale "OVO PINTO" nata nel 1982 per promuovere l'antica tradizione, risalente addirittura all'epoca romana, di dipingere le uova durante il periodo pasquale. Se vi trovate a visitare la verde Umbria, non mancate di fare un salto anche qui.
  2. Crespi Bonsai Museum - Milano
    Anche a Milano ci sono angoli ancora da scoprire e questo luogo ne è un esempio. Inaugurato nel 1991, è stato il primo museo permanente al mondo dedicato ai bonsai: all'interno, oltre duecento opere esposte a rotazione in base alla stagione e diverse "chicche" legate alla cultura giapponese. Un luogo da ammirare ma anche per imparare la leggendaria arte del bonsai. Un punto di riferimento a livello internazionale
  3. Museo delle Dolomiti, San Candido - Bolzano
    Non solo neve. Dichiarate Patrimonio naturale dell'umanità, le Dolomiti si sono anche guadagnate un museo "dedicato" nella cornice della villa Michael Wachtler: una passeggiata nel tempo alla scoperta del mondo misterioso dei miti e delle leggende fino alle origini della nostra esistenza. Piante, rocce, animali, fossili e dinosauri come libri di testo.
Alla scoperta di 8 luoghi bizzarri in Italia | Allianz Global Assistance Alla scoperta di 8 luoghi bizzarri in Italia | Allianz Global Assistance Alla scoperta di 8 luoghi bizzarri in Italia | Allianz Global Assistance Alla scoperta di 8 luoghi bizzarri in Italia | Allianz Global Assistance Alla scoperta di 8 luoghi bizzarri in Italia | Allianz Global Assistance Alla scoperta di 8 luoghi bizzarri in Italia | Allianz Global Assistance
  1. Sacro Bosco di Bomarzo - Viterbo
    È il 1552 quando il principe Orsini decide di realizzare nella sua tenuta di Bomarzo un labirinto di simboli dove si potesse passeggiare sino a "perdersi". A vegliare sul percorso, statue gigantesche e creature mostruose.
  2. Museo dei Cavatappi, Barolo - Cuneo
    Se vi siete fatti tentare da una passeggiata nelle Langhe, alla scoperta di buoni vini, potrete approfondire anche un aspetto meno noto legato all’enologia. L’originale esposizione che si snoda attraverso i locali di un’antica cantina accanto al Castello Comunale di Barolo, infatti, conta oltre 600 esemplari di cavatappi che raccontano la nascita, la storia e l'evoluzione di questo strumento indissolubilmente legato alla cultura del vino.
  3. Curon Venosta, Lago di Resia - Bolzano
    Un campanile che sbuca dal Lago di Resia, il più grande dell’Alto Adige, situato a 1.498 metri s.l.m. Non è certo una vista usuale. Dietro questo spettacolo malinconico si nasconde la storia di un paese sommerso dalle acque negli anni ’50. Oggi la sua particolarità lo rende meta di molti fotografi. Anche gli appassionati della serie TV francese “Les Revenants” troveranno qualcosa di familiare in questo singolare scorcio.
  4. Museo del Flipper - Bologna
    Tra le tante mete da visitare a Bologna, trova spazio anche questo luogo ideale per gli amanti dei giochi automatici. Ospitato presso lo SPAZIO TILT, il Museo racchiude una parte degli esemplari della collezione di oltre 400 apparecchi a moneta dal 1830 ad oggi: flipper, videogiochi e divertimenti meccanici capaci di suscitare ricordi ed emozioni.
  5. Museo della Bora - Trieste
    Giocare con il vento: dove, se non a Trieste? Lo spazio, pensato per grandi e piccoli appassionati di scienza e natura, aiuta a scoprire uno dei simboli della città, la Bora. Qui si può imparare come misurare la velocità del vento, approfondire il tema dell’energia eolica e trovare tante simpatiche curiosità.

› Leggi gli altri articoli