Ricalcolo preventivo
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

L’altra Europa: 5 piccole città da sogno

Oltre le capitali, nei luoghi meno noti che hanno tanto da offrire: i consigli per "grandi" viaggi in piccole cittadine incantate.

Un viaggio per conoscere l’Europa, oltre i “soliti” luoghi affollati e caotici. Troppo facile, infatti, puntare su Londra, Parigi o Madrid: mete meravigliose e piene di spunti interessanti, ma anche ampiamente esplorate e popolate in ogni stagione da tanti viaggiatori. Per questo abbiamo setacciato le mappe del continente alla ricerca di destinazioni inconsuete, località fuori dai circuiti turistici di massa ma che non richiedono un lungo volo dall'altra parte del mondo. Ecco la classifica di Allianz Global Assistance delle piccole città più affascinanti d'Europa.

  • Cesky Krumlov - Repubblica Ceca
    Dichiarata Patrimonio mondiale dell'Unesco, la cittadina ceca si snoda attraverso stradine tortuose, eremi romantici e un centro storico che ruota intorno al castello vagamente rinascimentale, affacciato su un'ansa del fiume Moldava. Prima di partire assicuratevi di poter assistere a qualcuno dei numerosi appuntamenti culturali di Cesky Krumlov, come le feste d'epoca o gli spettacoli presso l'elegante teatro barocco.

  • Dinant - Belgio
    è "la figlia della Mosa", il fiume belga che scorre attraverso i massicci rocciosi delle Ardenne. Dinant ha preservato il suo aspetto per molti secoli poiché raggiungibile solo in barca, schiacciata com'era tra la leggendaria Roccia Bayard e un lebbrosario. Grotte, abbazie, musei completano un contesto da fiaba. E per chi le apprezza, da non perdere le degustazioni delle celebri birre artigianali locali.

L’altra Europa: 5 piccole città da sogno | Allianz Global Assistance L’altra Europa: 5 piccole città da sogno | Allianz Global Assistance L’altra Europa: 5 piccole città da sogno | Allianz Global Assistance L’altra Europa: 5 piccole città da sogno | Allianz Global Assistance
  • Giethoorn - Olanda
    I canali non sono certo una novità in Olanda, ma Giethoorn - soprannominata la "Venezia del Nord" - si merita un posto d'onore. Qui le auto non possono entrare, per preservare la quiete di cui godono i 2.500 abitanti: dunque, per girare, ci si può muovere a piedi, in bicicletta o in canoa. Chi arriva da queste parti lo fa anche per godersi la pace del parco nazionale Weerribben-Wieden e magari trovare alloggio in una delle tipiche abitazioni dai tetti ricoperti di paglia.

  • Kuressaare - Estonia
    è la sola città della più grande isola estone di Saaremaa, rimasta inabitata per circa 8mila anni. Mulini a vento, recinti di pietra e un bellissimo castello episcopale, che rappresenta l'unico esempio di fortezza medievale di tutti i Paesi baltici. Scattante motore dell'economia locale sono le terme: la prima spa fu inaugurata addirittura nel 1840. Ma è la natura la padrona incontrastata di Kuressaare e dei suoi immediati dintorni: grazie a un clima particolarmente favorevole, flora (riserva naturale di Viidumae e parco nazionale di Vilsandi) e fauna sono molto ricche. In particolare si segnalano gli uccelli migratori, tra cui molte specie protette come l'oca facciabianca e il cigno reale. Un vero paradiso per gli appassionati di pesca.

  • Reine - Norvegia
    L'arcipelago delle Lofoten è un paradiso e Reine, minuscolo villaggio dell'isola di Moskenesøya a pochi chilometri dal Circolo Polare Artico, viene considerata la più bella località norvegese... La strada per raggiungerla è tra le più suggestive del mondo, la mitica E10, ma toglie davvero il fiato quando lascia intravedere le riconoscibili capanne di pescatori rosse e bianche che punteggiano la costa. Che tipo di turisti arrivano? Solo coloro che hanno spirito di adattamento e amano kayak, mountain bike, sci di fondo. Ah, un ultimo suggerimento: se arrivate fino a qui andate a dormire nei tradizionali alloggi dei pescatori.

› Leggi gli altri articoli