Ricalcolo preventivo
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00
Cerca

Bellezze in Fiera

Dopo un anno di assenza torna il Motorshow di Bologna. Ed è tutto come sempre: passione, potenza e prestazioni.

Ora possiamo dirlo senza timore di essere smentiti: il Motorshow di Bologna è mancato un po' a tutti. Ai giornalisti del settore che in questa occasione raccolgono sempre parecchio materiale divertente, agli espositori che nonostante la crisi hanno voluto lanciare segnali importanti all'intero mercato e soprattutto agli amanti dei motori. Gli appassionati stanno rispondendo in tanti, festanti e competenti, attirati dal richiamo irresistibile di motori e accessori di ogni genere. La manifestazione si è sempre caratterizzata per essere una festa della gente. Migliaia di fans ai cui occhi ogni vettura si presenta come un'esclusiva, come un sogno, come un progetto prossimo o venturo.

Dunque non sorprende il "pienone" che stanno registrando le Smart con le due ultime versioni di casa Mercedes, la piccola due porte ForTwo e la quattro porte ForFour. Rinnovata la gamma di motori: tre cilindri da 45 kW/ 60 CV, 52 kW/ 71 CV e 66 kW/ 90 CV. La trasmissione, invece, è affidata al cambio manuale a cinque marce, che si aggiunge a un inedito cambio automatico a doppia frizione twinamic. Medesimo successo per "la più amata dagli italiani": non passa inosservata la Panda Cross che, nell'area test del Salone, ha mostrato al meglio le sue prestazioni. Per lei trazione integrale, blocco differenziale elettronico e due motori turbo, uno 0.9 CV e un 1.3 diesel MJT da 80 CV. Parlando di fuoristrada, almeno un accenno va fatto alla Jeep Renegade, disponibile in una gamma che spazia dall'allestimento tutto comfort "Longtitude" alla tecnologia estrema della versione "Limited". Ha timbrato il cartellino a Bologna anche la Nissan portando due anteprime europee: la "cattivissima" Juke Nismo RS da 218 CV e, soprattutto, la concept car Pulsar Nismo, un prototipo di quello che potrebbe presto diventare un modello del segmento C.

Bellezze in Fiera | Allianz Global Assistance Bellezze in Fiera | Allianz Global Assistance Bellezze in Fiera | Allianz Global Assistance Bellezze in Fiera | Allianz Global Assistance Bellezze in Fiera | Allianz Global Assistance Bellezze in Fiera | Allianz Global Assistance

Ma, come detto, il bello del Motorshow è anche poter sognare. Non poteva mancare alla kermesse la Lamborghini che "gioca in casa": ha portato in scena la favolosa Huracan, la supercar equipaggiata con un V10 da 5.2 litri capace di erogare 610 CV (peso 1.422 kg) che consentono alla vettura di accelerare da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi, raggiungendo i 200 km/h in 9,9 secondi con una velocità di punta dichiarata di 325 km/h.
La Jaguar, invece, si è presentata a Bologna con la nuova XE, berlina extra-lusso dotata di un telaio monoscocca ad alta densità di alluminio. Per ora è a trazione posteriore ma presto la si troverà anche in versione integrale. E che dire della spider Jaguar F-Type? Ok, la si era già vista con i suoi motori che sviluppano potenze da 340 CV fino a 495 CV, ma mai così da vicino.

Un pieno di novità, insomma, che fa venire voglia di mettersi in auto e partire subito per Bologna. Se quest’anno non fate in tempo, mettetelo in nota: la prossima volta farete bene a passare da qui.

› Leggi gli altri articoli