Ricalcolo preventivo
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00
Cerca

Miami, un ventaglio di possibilità

Diva patinatissima nel corso di tutti gli anni Novanta, circondata dalla sua aura lussuosa e mondana, Miami rappresenta il fiabesco trait d'union tra le stelle e strisce americane e i colori dell'universo caraibico.

Amministrativamente composta da due entità - la continentale Miami e l'insulare Miami Beach - e seconda città della Florida, questa metropoli sull'oceano Atlantico è collocata accanto alle paludose Everglades e al letto del fiume Miami. Se all'epoca della sua fondazione, mentre l'Ottocento volgeva al termine, i suoi abitanti ammontavano a quattrocento unità, attualmente Miami risulta essere straordinariamente popolosa: a sceglierla, certamente anche grazie alla dolcezza delle sue temperature, latino-americani e caraibici di lingua spagnola e creola, ma anche - soprattutto negli anni Sessanta, durante il post-rivoluzione - moltissimi cubani, i quali eleggono come proprio quartiere Riverside; da quel momento questa zona cambiò non soltanto fisionomia, ma anche denominazione, trasformandosi in Little Havana...

Nei più recenti anni Ottanta, poi, Miami accresce la sua popolazione accogliendo genti provenienti da Haiti: questa è soltanto una delle numerose ondate migratorie che hanno interessato la città della Florida, rendendo necessaria l'adozione di politiche ad hoc in grado di gestire e sistematizzare i flussi di arrivo, che non vogliono sapere di arrestarsi. Ad essere calamitati dalla città anche molti europei facoltosi, in particolare italiani che si occupano di attività nautiche o attivi nel settore fashion, irresistibilmente attratti dalla dorata metropoli - si tratta di immigrati di lusso alla ricerca del secondo luogo di residenza...

Questo crogiolo di razze chiamato Miami, circondato da una natura selvaggia ed accarezzato da un clima tropicale, viene particolarmente apprezzato per la sua anima beach: gran parte dei turisti, infatti, sceglie di visitare esclusivamente il suo territorio insulare, in primis facendo tappa a South Beach, location assoluta di rendez-vous ed infaticabile teatro di appuntamenti di ogni genere. Originariamente area a vocazione agricola, adibita alla coltivazione del cocco, South Beach evolve poi lungo altri binari, trasformandosi in una raffinata zona residenziale, disseminata di restaurant e locali trendissimi.

A costeggiare la spiaggia, la famosissima Ocean Drive, con i suoi hotel, palazzi e ville, e con la sua vista incredibile... Questa strada emblematica si srotola in un perfetto art deco style, che trova il proprio tempio nell'Art Deco Welcome Center: in questa galleria è possibile sperimentare percorsi, darsi allo shopping, visionare i pezzi esposti dalla mostra permanente.

Città di spiagge favolose, dunque, e - come ci raccontano telefilm cult come 'Miami Vice' e 'CSI Miami' - di ville straordinarie e party bordo piscina... ma non solo: tra i numerosi ulteriori lati di Miami troviamo una grande attenzione per l'infanzia: mille e una risultano essere, infatti, le attrazioni baby, localizzate anche in riva al mare. Tra tutti citiamo, in primis, il celebre Miami Metrozoo, il giardino zoologico più antico della intera Florida e, contemporaneamente, il più innovativo. Fondato nel 1975, annovera, all'interno dei suoi 740 acri - in gran parte occupati da habitat naturali - oltre duecento specie di animali, tra condor, rinoceronti nerissimi, varani, koala, condor e superbe tigri del Bengala. Il Miami Metrozoo organizza una serie di iniziative, tra spettacoli e performance eterogenee, e regala la possibilità di ammirare gli animali che vivono selvaggiamente; inoltre, tra le varie attività ce ne sono alcune create appositamente per i più piccoli, che possono compiere percorsi educativi oppure divertirsi nell'area gioco, familiarizzando con polli, lucertole, furetti, pecore e maiali. Sempre ai bambini, inoltre, Miami dedica il Miami Children''s Museum, o le affascinanti ferrovie antiche del Gold Coast Railroad Museum, o, ancora le iniziative del Marjory Stoneman Douglas Biscayne Nature, uno splendido centro ambientalista che si anima particolarmente durante il finesettimana. I piccoli, partecipando alle passeggiate nella natura che vengono organizzate, possono venire a contatto con granchi, spugne e ricci di mare, che successivamente vengono liberati all'interno del loro ambiente naturale.

Restando in ambito green citiamo anche il Miami Seaquarium, finalizzato alla salvaguardia delle diverse specie; qui, i leoni marini, coccodrilli e delfini si esibiscono nell'ambito di un parco marino ampio ben 38 acri. Nell'ambito di questo gigantesco eden segnaliamo la Discovery Bay, un habitat naturale in cui trovano rifugio le tartarughe marine che devono essere riabilitate. Una sottolineatura, ancora, va al meraviglioso universo ornitologico di Parrot Jungle Island ed ai Fairchild Tropical Gardens, conosciutissimi in tutti gli States per il loro incredibile numero di specie tropicali, palme e piante acquatiche. Questi giardini, prediletti dai turisti, ospitano inoltre, all'interno dei loro 83 acri, eventi, festival ed appuntamenti eterogenei.

Andiamo avanti, proseguendo nella scoperta dei diversificati punti di attrazione della città americana, che annoverano senza dubbio il famoso 'Cruise Capitale of the World'. Non un semplice porto, dunque, ma - considerando i suoi numeri - la 'capitale mondiale delle crociere': quattro milioni di passeggeri convogliati e nove milioni di tonnellate di merci smistate ogni anno.

Miami, ancora, è il suo centro, Downtown, con la via commerciale Flager Street, la sua Metromover, la fornitissima Main Library, ed ancora il Metro Dade Center - spazio culturale per antonomasia - e il Financial Center. Contemporaneamente, Miami ha anche un cuore cubano, che batte fortissimo nel già citato Little Havana: questo quartiere straordinariamente pittoresco mantiene vive e vegete le tradizioni culturali originarie di Cuba - a testimoniarle, anche il Museum of the Cuban Arts, che, insieme al Museum of Science, dotato di planetario, rappresenta la proposta culturale del quartiere.

Il nostro tour virtuale All Inclusive ci porterà a scoprire anche Coconut Grove, storico quartiere cittadino attualmente trasformatosi in elegante zona residenziale, o, ancora, l'area green del sempre frequentatissimo Peacock Park, o il Dinner Key, approdo turistico ufficiale. Contesto esclusivo, poi, è Coral Gables, che si sviluppa lungo la Coral Way, con i suoi hotel proibitivi e leggendari tracciati da golf.

Ultima pennellata di questo ritratto cittadino la dedichiamo a Key Biscayne, patria di vip e miliardari, meta turistica costantemente in primo piano, a cui aggiunge pregio il notevole valore naturalistico della Biscayne Bay. Dove, nel 1980, è stato creato lo splendido Biscayne National Park, ancora di salvezza per numerosi ecosistemi e regno degli sport acquatici - windsurf, vela, snorkeling, escursioni in barca e catamarano...

Dalla magia delle onde marine alla cultura: anche su questo versante Miami non ci deluderà, grazie ai numerosi spazi museali. C'è il Museo degli Americani, che espone creazioni di autori latini; c'è il MOCA - acronimo per Museum of Contemporary Art - che propone allestimenti di esponenti contemporanei e locali, ma anche nazionali ed internazionali, ad integrare una collezione permanente di pezzi pop.

Originale, poi, la Rubell Family Art Collection, una collezione privata e particolare dalla singolare location: è ospitata, infatti, all'interno di una zona industriale. Ancora, il Museum of Fine Arts propone allestimenti di arte moderna, mentre il Museum of Souther Florida risulta essere chiaramente a vocazione storica. Molto raffinato, infine, il Vizcaya Museum Gardens, ospitato in una villa dallo stile rinascimentale italiano. Costruita per James Deering nel 1916 e decorata da piscine e giochi d'acqua di tipologie eterogenee, in un trionfo di canali, gazebi e creazioni scolpite, la villa raccoglie al suo interno splendidi arazzi, decorazioni e mobili del XV-XIX secolo.

Ci racconta la cultura del luogo, poi, anche l'Holocaust Memorial, opera frutto del talento di Kenneth Treister: si tratta di una scultura fortemente impattante, costituita da un soggetto di base, che raffigura una mano tesa a chiedere aiuto, su cui si arrampicano disperatamente persone nude e magrissime, ovvero ebrei sterminati dai nazisti.

Le palme, la sabbia bianchissima e le ville pazzesche, dunque, che caratterizzano Miami nell'immaginario colletivo non devono farci dimenticare che la città sa offrirci - tra natura, attrazioni per i più piccoli e spazi culturali - anche molto altro quando scegliamo le mete per una vacanza negli Stati Uniti da ricordare.

› Leggi gli altri articoli
› Iscriviti alla Newsletter