Ricalcolo preventivo
Allianz Global Assistance
Carrello
Cerca
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 -20:00, Sab 08:30 - 14:00

Lecce, in Puglia d'inverno

Per le serate leccesi, con un po' di fortuna tiepide anche in inverno, le possibilità sono molteplici. Soprattutto

A Lecce, in questo periodo, le temperature non sono eccessivamente basse, mentre lo splendore delle sue chiese barocche, in città se ne contano oltre 40, è al top, arricchito dal fascino crepuscolare tipico della stagione fredda. è davvero piacevole vagare per le vie del centro senza una meta precisa, attraverso le strette stradine, tra palazzi segnati dal tipico stile barocco, ricco di fregi e decori intagliati nella pietra locale. Un calcare che ricorda il marmo, ma tanto tenero da poter essere lavorato con lo scalpello, usato per la creazione di colonne tortili, balaustre a trafori, frontoni ricurvi, nastri svolazzanti, putti e mascheroni.

Ricami di pietra

Quasi tutti gli edifici religiosi e civili della città salentina risalgono al 600. Danno vita a una collezione di chiese, palazzi gentilizi e decorazioni ornamentali che non ha uguali in nessuna altra parte del mondo. Il monumento che meglio illustra la Lecce barocca è la basilica di Santa Croce, con l'annesso Convento dei Padri Celestini. Poi, c'è Piazza Duomo (che da sempre rivaleggia con quella di Sant'Oronzo), raro esempio di piazza chiusa. Le porte, di cui si vedono ancora i mozzi, un tempo venivano serrate per la notte. L'impianto barocco è evidente non dalla ricchezza dei decori, ma dalla presenza di una "falsa facciata". Il visitatore che entra nella piazza, infatti, si trova di fronte quella di una chiesa, che solo a un'attenta visione si rileva "posticcia". Immette in una navata laterale e non in quella centrale: soluzione scenografica adottata per evitare di trovarsi di fronte a un muro piatto e privo di decori.

C'è, poi, la centralissima - e già citata - Piazza Sant'Oronzo, il salotto elegante della città, in parte occupata dall'anfiteatro romano, riportato alla luce ai primi del Novecento. Qui trovate la colonna con la statua del santo protettore e, di fronte, il Palazzetto del Sedile, antica sede del municipio. C'è, poi, la chiesetta di San Marco, che testimonia l'esistenza di una colonia di mercanti veneti in città per affari.

Movida tutto l'anno

Per le serate leccesi, con un po' di fortuna tiepide anche in inverno, le possibilità sono molteplici. Soprattutto quelle gastronomiche. Passeggiando in centro è facile imbattersi in localini tipici parecchio invitanti. Un indirizzo sicuro è l'Osteria degli Spiriti, in via Cesare Battisti 4. Anche il dopo cena riserva le sue sorprese. Lecce, infatti, è una delle città più vivaci della Puglia. La movida a tempo di taranta si scatena soprattutto nelle notti estive, è vero, ma molti locali sono animati tutto l'anno. Il faro della notte cittadina è piazzetta Santa Chiara, nel centro storico. Qui trovate pub, bar e ristoranti che durante il fine settimana ospitano musica dal vivo. In Piazza Orsini, sempre in centro, poi, c'è uno dei locali più interessanti della città: La Tipografia, che offre aperitivi, djset e mostre d'arte.

Regalatevi un fuoriporta in questo meravigliosa città - partite in tranquillità con Driver IT: la polizza che vi garantisce soccorso stradale e auto sostitutiva, 24h su 24 e 7g su 7!


(In collaborazione con TuristiPerCaso)

› Leggi gli altri articoli
› Iscriviti alla Newsletter