Ricalcolo preventivo
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Goodwood: la festa dei motori

L'appuntamento per tutti gli amanti dei motori è a Goodwood, in Inghilterra, a inizio e fine estate, luglio, poi settembre.

Fra bolidi ruggenti, auto d'epoca e del futuro, air show e, ovviamente, una buona tazza di tè in compagnia, la campagna inglese abbraccia la più bella festa automobilistica che c'è: il tempo si ferma quando sfilano le vetture che hanno segnato la storia dell'automobilismo, dalle F1 d'antan alle più recenti evoluzioni, ed egualmente anticipa il domani sciorinando prototipi e concept car imminenti.

Il Festival of Speed appena concluso (28 giugno - 1 luglio), e il Goodwood Revival (14-16 settembre) hanno per i motori il medesimo peso specifico di Ascot per i cappelli o Wimbledon per il tennis.

L'atmosfera è sospesa fra i ricordi in bianco e nero di campioni in tuta al volante di catafalchi infernali e i colori psichedelici della Piccadilly Circus e della Swinging London, la doppia kermesse ha lo scopo di avvicinare nell'estensione più democratica del termine campioni e mezzi del mondo della velocità e gente comune. Per una volta, infatti, i paddocks offrono libero accesso a tutti, cosicché il pubblico può miscelarsi con i propri idoli, godendo forme, suoni e colori ormai descritti come "the garden party of the Gods" (la festa in giardino degli Dei).

Qui a Goodwood non mancano mai la rockstar Jay Key dei Jamiroquai, autentico appassionato nonché collezionista di auto (possiede fra le altre una moltitudine di Ferrari), la modella-pilota Jodie Kidd, le ex leggende Damon Hill, Jacky Ickx e Jochen Mass, Sir Striling Moss; i giganti dei rally Rauno Aaltonen e Russell Brookes, i vincitori della mitica 24 ore di Le Mans Richard Attwood e Anthony Reid, gli eroi del motociclismo spericolato Giacomo Agostini, Guy Martin, Paul Smart, Michael Dunlop.

Al Festival of Speed 2012 la folla è andata in delirio per gli eroi di oggi, Lewis Hamilton, Jenson Button, Mark Webber, e l'attenzione è stata catalizzata da mezzi inediti e bellissimi: per la prima volta si sono viste la prossima Jaguar F-Type, la baby che scenderà in strada in autunno, la l'ammiraglia di lusso elettrica XJ_e, la Infiniti EMERG-E: realizzata su base Lotus, con motore ibrido anteriore-centrale (due motori elettrici sono abbinati alla trasmissione Xtrac monomarcia), è realizzata in fibra di carbonio. Scatta a cento all'ora da ferma in 4 secondi netti, percorre 50 km a emissioni zero e sprigiona appena 55 g/km di Co2.

Con una mastodontica installazione nel cuore verde del paddock si è celebrato il passato, presente e futuro di Lotus, la piccola scuderia inglese ispirata da Colin Chapman capace di eccellere nelle corse in ogni epoca: un filo rosso, espresso dalla collezione di vetture storiche sospese e parte integrante della scultura, che lega il Festival of Speed allo spirito del prossimo Goodwood Revival. Un'esperienza unica in cui piloti, meccanici, team owners e gente comune indossano il miglior costume d'epoca e, per un intero week end di settembre (14-16), per inebriarsi di passione dell'inossidabile passione per i motori.

Per i vostri spostamenti in auto scegliete la sicurezza delle polizza Driver: a soli €30 vi garantisce, per un anno, soccorso stradale, auto sostituiva e assistenza stradale!

(In collaborazione con Newstreet)

› Leggi gli altri articoli
› Iscriviti alla Newsletter