Ricalcolo preventivo
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00
Cerca

Le medicine da portare in viaggio

Il kit ideale deve contenere medicinali per curare il maggior numero di disturbi possibili.

Organizzare una piccola farmacia da viaggio consente di risolvere in fretta lievi malesseri che potrebbero compromettere la vacanza. Il kit ideale deve contenere medicinali per curare il maggior numero di disturbi possibili. Ma senza scordare che se i sintomi perdurano è meglio rivolgersi a un medico. Cosa non lasciare a casa? Il dott. Fabrizio Pregliasco, virologo del dipartimento di Sanità pubblica, microbiologia e virologia dell'università degli studi di Milano, ci fornisce un elenco dei principi attivi più utili:

Diarrea

L'ingestione di cibi o bevande contaminati da batteri o virus è frequente.

Medicinale consigliato: disinfettante intestinale a base di loperamide in compresse e fermenti lattici per riequilibrare la flora intestinale. Se il disturbo è fastidioso e ricorrente occorre anche un trattamento antibiotico a largo spettro (rifaximina o cotrimoxazolo compresse) per almeno 5 giorni. E idratarsi con liquidi e sali minerali in bustine.

Dolori

Il dolore durante i viaggi può essere dovuto a mal di testa, mal di denti, piccole ferite, dolori mestruali o contusioni.

Medicinale consigliato: antidolorifici come l'ibuprofene compresse (ottimo anche come antispastico contro il dolore mestruale) oppure l'acido acetilsalicilico. Anche il paracetamolo in compresse è un buon analgesico e non presenta controindicazioni. Per il dolore causato da una contusione, torcicollo o trauma risulta, invece, efficace una crema a base di arnica, una pianta ad azione antinfiammatoria.

Cinetosi

È il malessere causato da un movimento non uniforme (mal di mare, aereo, auto). Dà nausea, spossatezza e vomito.

Medicinale consigliato: scopolamina in cerotti oppure dimenidrato in capsule (efficaci in 1/2 ore mantengono l'effetto per 6/7 ore). Possono provocare secchezza delle mucose e sonnolenza. Molto efficaci anche i bracciali che esercitano una leggera pressione su un punto del polso indicato dall'agopuntura. Eliminano la nausea senza controindicazioni.

Mal di gola

Nelle forme più intense dà anche difficoltà a deglutire. La febbre è caratteristica delle forme batteriche più che di quelle virali.

Medicinale consigliato: un antinfiammatorio come l'acido acetilsalicilico o il paracetamolo. Se l'infezione è di tipo batterico, è necessario utilizzare anche un antibiotico a largo spettro (rifaximina o cotrimoxazolo)

Se vai in un paese esotico

Se la meta è esotica, è consigliabile partire assicurati e informati su vaccinazioni o profilassi (come l'anti-malarica) consigliate per la destinazione, rivolgendoti a un Ambulatorio di medicina dei viaggi o alla tua Asl. Info anche sul sito della Società italiana di medicina dei viaggi e delle migrazioni.

Particolare attenzione soprattutto se soffri di malattie croniche come il diabete o le allergie o se stai assumendo la pillola anticoncezionale, che necessita di continuità. Prevedi in questo caso di avere con te una quantità del farmaco per tutto il viaggio. In ogni caso, meglio partire con una ricetta medica in cui è descritto il principio attivo del medicinale: i nomi commerciali dei farmaci sono diversi da Paese a Paese.

In collaborazione con PiùSaniPiùBelli

› Leggi gli altri articoli
› Iscriviti alla Newsletter