Ricalcolo preventivo
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00
Cerca

Detox di primavera

Ma il vero, grande miracolo si fa a tavola perché, ricordiamolo, più 'sani' dentro significa più 'belli' fuori!

La primavera è il momento dell'anno più corretto per aiutare il fegato a smaltire tutte le sostanze di scarto, chiamate tossine, che si sono accumulate durante l'inverno. Perché anche il nostro corpo, così come il motore di un'automobile, si 'incrosta' e va ripulito. Per combattere pelle spenta, stanchezza e gonfiore bisogna agire sui veri nemici, quelli da cui bisogna davvero disintossicarsi: vita sedentaria e stress. Ma il vero, grande miracolo si fa a tavola perché, ricordiamolo, più 'sani' dentro significa più 'belli' fuori! Per ritrovare la carica giusta, basta mettere in pratica cinque semplici consigli:

1. Seguire una mini dieta depurativa per tre giorni

È a base di verdure e permette di sgonfiarsi e depurarsi. A colazione è prevista una tagliata di frutta, da mangiare anche a metà mattina e a merenda, insieme a una tazza di tè verde. A pranzo e a cena, invece, via libera a una porzione abbondante di crema di verdure accompagnate da cereali (come orzo o farro) o un filetto di pesce al vapore o una porzione di formaggio magro, fresco e molle.

2. Fare uso, ogni giorno, di erbe detox

Quando stanchezza, spossatezza e gonfiore non permettono di sentirsi in forma, le erbe e piante depurative possono essere grandi alleate per aiutare l'organismo a eliminare le tossine accumulate. Concedersi, ogni giorno e possibilmente come 'regola di vita', una tisana a base di finocchio, tarassaco, cardo santo o carciofo, è un'azione veramente salutare.

3. Bere centrifugati

Sono delle vere e proprie 'spremute' di vitamine e sali minerali. Separando il succo dalla fibra sono adatti a tutti, anche a chi ha problemi di colite, e possono essere realizzati sia con frutta sia con verdura.

4. Aiutare l’intestino a liberarsi

Tutte le erbe spontanee e gli alimenti di primavera svolgono un'azione disintossicante, di vera e propria 'pulizia' per l'intestino. Perché non approfittare per portare in tavola vegetali spesso poco utilizzati, come la malva e il porro? La prima contiene proprietà lassative senza, però, aggredire l'organismo. È emolliente e placa le irritazioni intestinali. Il porro è dotato di fibre, mucillagine e cellulosa, sostanze che agiscono sull'intestino come una sorta di spazzola.

5. Drenare

Alcuni vegetali possiedono attività diuretiche considerevoli che aiutano a 'espellere l'acqua' e migliorare, quindi, anche la cellulite. Via libera ad asparagi, cetrioli, sedano, pomodori, finocchi e barbabietole. Sono drenanti a 360° e agiscono da 'disincrostanti', ripulendo il sangue dai suoi rifiuti.


In collaborazione con PiùSaniPiùBelli

› Leggi gli altri articoli
› Iscriviti alla Newsletter