Ricalcolo preventivo
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Birmingham, capitale artistica e musicale

Centro del turismo e dei congressi per eccellenza

Partendo da Brindleyplace, ricca di bar e ristoranti, arriveremo navigando fino a Gas Street a bordo di una delle imbarcazioni della Birmingham Canal Navigations, che percorrono i suggestivi canali della multietnica città inglese. Sede di college ed università, culturalmente molto vivace ed effervescente nel suo by night eterogeneo, Birmingham è una delle più popolose città della Gran Bretagna. Le pagine della sua biografia raccontano la straordinaria parabola di un piccolo villaggio che, nel tempo, si è trasformato in uno dei centri nevralgici della Rivoluzione Industriale e poi in un importantissimo polo commerciale; attualmente, invece, Birmingham si configura come centro del turismo e dei congressi per eccellenza, ospitando ben il 40% degli eventi congressuali nazionali, ma anche destinazione alternativa per viaggiatori "low cost" del weekend

Un soggiorno nella città dei canali troverà certamente nella visita dei musei - molti dei quali gratuiti - una delle prime ragion d'essere. Celeberrimo il Birmingham Museum & Art Gallery, che espone una nutrita collezione di arte europea con pezzi di Modigliani, Daubigny e Braque, e di autori preraffaelliti come Hunt, Rossetti e Burn-Jones, ma anche mummie egiziane. Ancora, all'interno del museo è predisposto "Come nasce l'arte", ovvero uno spazio dedicato all'infanzia e volto a favorire un primo e fluido approccio dei più piccoli con le diverse tecniche utilizzate dagli artisti negli ambiti ceramica, pittura e vetreria. Ospitata all'interno della scuola neogotica di Brindleyplace si trova invece la Ikon Gallery, che allestisce esposizioni moderne all'insegna della sperimentazione ed innovazione. Per conoscere la storia della metallurgia cittadina, poi - che, avendo raggiunto i 250 anni, rappresenta una delle tradizioni più forti - è possibile partecipare alle visite guidate e agli workshop del Museum of the Jewellery Quarter, mentre, se desideriamo un momento dolcissimo, il luogo adatto è il Cadbury World, regno indiscusso del cioccolato, che ci rivelerà tutti i segreti dell'antica produzione azteca... Ultima citazione, infine, per quell'affascinante complesso di case restaurate che va sotto il nome di Back to Backs Museum: visitarlo equivale a fare un tuffo nel passato, alla scoperta della vita inglese lungo quattro diverse generazioni dal 1840 al 1977 ed avvalendosi dei dispositivi interattivi allestiti.

Oltre alle strutture museali di sicuro interesse risulterà anche la visita della città, dei suoi angoli caratteristici e delle sue piazze, prima fra tutte Victoria Square, dominata dalla presenza della Town Hall, location di esibizioni musicali eterogenee ed origine della New Street, strada dei commerci per eccellenza. St. Paul Square, invece, che rappresenta l'ultimo esempio di piazza realizzata in città nel XVIII secolo, ospita sul suo territorio la chiesa omonima, in stile georgiano. Se tra i quartieri una nota va a quello dei gioiellieri, disseminato di botteghe e laboratori, tra le strade una sottolineatura la merita Gas Street Basin, costeggiata da case restaurate tra il XVII e il XIX secolo, tra le quali spicca "The Brasshouse", originaria fabbrica di Matthew Boulton attualmente adibita a ristorante e pub.

Architettonicamente parlando Birmingham risulta essere relativamente recente: la maggior parte degli edifici più antichi, infatti, è andato distrutto, e sopravvivono soltanto alcune chiese medievali, e poi la chiesa di san Paolo e la cattedrale di san Filippo. Quest'ultima, edificata nel Settecento da Thomas Archer, è contraddistinta da un fascino severo e presenta una facciata dalle linee essenziali, su cui spiccano, per originalità stilistica, la torre occidentale dotata di cupola con lanterna e la porta occidentale tipicamente barocca. Gli interni trovano nelle vetrate realizzate da Burne-Jones e raffiguranti scene della vita di Cristo, invece, il loro punto di forza.

Dall'arte per gli occhi all'arte per le orecchie, Birmingham, riconosciuto regno dell'heavy metal - in quanto città natale di musicisti che hanno fondato e militato nelle fila di formazioni leggendarie - vanta la patria potestà su una band mito come i Duran Duran, nati nel 1978. Ancora numerose le sfaccettature musicali della città britannica, grande amante e promotrice anche del genere hip hop come delle sonorità house e della jazz music. Il versante classico non è da meno: pensiamo, tra i molti soggetti e protagonisti di questo ambito, alle numerose orchestre sinfoniche ed, in particolare, all'Orchestra Sinfonica di Birmingham, con sede nella splendida Symphony Hall.

Se i musei, gli angoli caratteristici e i numerosi eventi musicali non ci avessero già fatto innamorare della città inglese dai suggestivi canali, non mancheranno nell'intento le molte strutture e i centri dedicati allo shopping, primo fra tutti il "Bullring", vero tempio dell'acquisto. Questo maxi-centro commerciale aperto anche in orari serali è ospitato all'interno di una galleria in vetro articolata su tre piani, dotata di oltre 160 negozi e circa 25 punti ristoro. è d'obbligo, poi, una spedizione nei negozi di "The Mailbox", fra i più trendy in assoluto, e del centro, tra cui merita una citazione la Disorder Boutique. Ricchi di fascino, inoltre, i mercatini: il "Bullring Market", che vende prodotti di ogni genere, e il "Flea Market della Custard Factor", che propone articoli vintage.

Info utili...

  • Paese: Gran Bretagna
  • Contea: West Midlands Conurbation
  • Fuso orario: un'ora in più rispetto al meridiano di Greenwich
  • Lingua ufficiale: inglese
  • Valuta: sterlina
  • Etnie: europei, asiatici, africani, afro-americani, cinesi

... & curiosità!

  • Dove atterrare: Aeroporto Internazionale di Birmingham
  • Lunghezza totale dei canali: 60 chilometri
  • Stagione consigliata per visitare la città: primavera-estate
  • Da non perdere: l'informalissimo pranzo domenicale lungo i canali
  • Per una full immersion nell'universo acquatico: National Sea Life Center, con tunnel trasparente subacqueo per ammirare da vicinissimo squali e razze
  • Dedicato agli amanti della pagina scritta: Birmingham Central Library
  • Da bere: birra e sidro
  • Evento must: festival annuale "Artfests" ad ingresso gratuito, che si svolge nel mese di settembre e trova nel St. Patrick's Day il suo momento di punta

› Leggi gli altri articoli
› Iscriviti alla Newsletter