Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Automobili da... guardare!

Il Museo dell'Auto di Torino vanta un patrimonio di inestimabile valore, costellato da pezzi rari

Inizialmente appannaggio esclusivo dell'élite benestante, in seguito spopola tra le masse: l'automobile, universo complesso ed affascinante, che evolve senza mai perdere il ritmo del contesto sociale cui appartiene, e di cui costituisce una emblematica sintesi. Di lei - che sa essere, contemporaneamente, femme fatale, compagna di vita e amica fedele nella quotidianità - e del suo mondo si sono innamorati, e continuano ad innamorarsi, nel tempo, numerosi uomini. Dedicandole, come ha fatto l'aristocratico torinese Carlo Biscaretti di Ruffia, anni di studio e ricerche. Professionalmente impegnato nel commercio di auto e, parallelamente, appassionato di arti figurative e specializzato nel disegno meccanico, il nobile piemontese cura nel 1933, su commissione del Salone dell'Automobile, una retrospettiva dedicata all'universo del motore - da qui, l'idea di fondare un museo che, attualmente, rappresenta il principale spazio espositivo del genere su scala italiana.

Il Museo dell'Auto di Torino, che riaprirà nel 2010 una sede fresca di restyling, vanta un patrimonio di inestimabile valore, costellato da pezzi rari, tra artigianalissimi modelli di metà Ottocento, automobili dei record e sport car del Gran Premio, ed, ancora, una vasta serie di auto per la maggior parte italiane, ma anche straniere, tra cui la prima Fiat, risalente al 1899, e la 'Italia', che vince la corsa Pechino–Parigi del 1907. Pneumatici, telai, modelli in legno, stampe e documenti arricchiscono i materiali museali, che comprendono anche un tesoro librario di ben 7.000 opere relative alla storia della locomozione, delle marche, della tecnica...

Costantemente attivo in fatto di happening ed allestimenti, il Museo di Torino ha inaugurato il 4 aprile 'L'evoluzione dell'automobile', nutrita esposizione articolata in sezioni che raccontano la storia del motore a scoppio (dalla lampada a petrolio al motore ad otto cilindri) e che ci fanno conoscere i nuovi prototipi ecologici e simulatori, oltre a regalarci la possibilità di ammirare modelli come quello della Cisitalia 202, recentemente restaurata dalla Pininfarina e definita dal Museum of Modern Art di New York una delle sei vetture in assoluto più belle al mondo!

Fra le altre strutture italiane degne di nota citiamo il Museo dell'Automobile Bonfanti-Vimar, con sede a Bassano del Grappa. Peculiarità del museo la sua philosophy, in base alla quale, semestralmente, l'allestimento viene rinnovato secondo criteri tematici; tra i filoni già approfonditi citiamo quello dei rally, delle cabriolet e del marchio Alfa Romeo.

Da vedere, ancora, il Museo Mille Miglia, che la città di Brescia ha dedicato alla ormai leggendaria corsa automobilistica, il quale, ovviamente, espone una serie di affascinanti auto storiche che hanno corso la incredibile competizione. Il monastero di Santa Eufemia funge da originalissima location per questo polo espositivo a vocazione storica che ci dà la possibilità di vivere un'esperienza virtuale ad alto tasso di emozioni: quella di condurre una vettura storica in un percorso di Mille Miglia!

Intrinsecamente apprezzabile il percorso di visita, la cui architettura riproduce il visual e i caratteri delle regioni e città italiane interessate da questa competizione; il tutto, poi, è corredato da una sostanziosa serie di pannelli, video, immagini relativi alle competizioni.

Gioielli dell'automobilismo ospitati anche nel Museo Nicolis, a Viilafranca di Verona, creatura di Luciano Nicolis, infaticabile assemblatore di materiali: vetture funzionanti, molte delle quali restaurate artigianalmente, ma anche ulteriori applicazioni della meccanica (motociclette, biciclette, macchine da scrivere, strumenti musicali) e modelli di motori.

Molti altri sono i musei italiani ispirati al fascino dell'automobile - straordinario mezzo protagonista nel nostro immaginario così come nel nostro quotidiano, che possiamo utilizzare in sicurezza avvalendoci di EasyDocs: la polizza annuale che garantisce soccorso stradale, auto sostituiva e assistenza completa per il disbrigo della pratiche furto.

› Leggi gli altri articoli
› Iscriviti alla Newsletter