Ricalcolo preventivo
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00
Cerca

Un viaggio nelle atmosfere del Natale

Alberi addobbati, presepi e bontà del territorio: le Dolomiti tra sapori e tradizioni.

Non ci sono soltanto le vette innevate ad accogliere i visitatori durante il periodo natalizio: le Dolomiti friulane offrono tradizioni, sapori e piccoli paesi dalle caratteristiche architetture in pietra arenaria a vista e legno, particolarmente suggestive quando si trasformano in presepi a cielo aperto. Tra i borghi più belli troviamo Poffabro e Andreis, piccoli centri che fanno da teatro a due manifestazioni ricche di fascino e semplicità e valgono sicuramente un viaggio.

Nel Parco delle dolomiti friulane, nel comune di Andreis (in provincia di Pordenone), fino al 7 gennaio strade e piazze sono animate da 60 alberi di Natale decorati con addobbi fatti a mano. Per preparare i decori si usano materiali di scarto e di riciclo, oppure legno, muschio, pigne e altro materiale naturale della zona, ma anche lana, carta, stoffa. Inoltre durante i week end vengono allestite in centro bancarelle per un mercatino dedicato ai prodotti artigianali, come corone natalizie, giochi per bambini e decorazioni per l’albero, ma anche piccole golosità tradizionali e capi d’abbigliamento fatti a mano o tessuti a telaio.

Un viaggio nelle atmosfere del Natale | Allianz Global Assistance Un viaggio nelle atmosfere del Natale | Allianz Global Assistance Un viaggio nelle atmosfere del Natale | Allianz Global Assistance Un viaggio nelle atmosfere del Natale | Allianz Global Assistance

Poco più in là, a Poffabro, frazione del comune di Frisanco, fino a gennaio artisti e appassionati espongono all’aperto presepi tradizionali in porcellana, gesso e legno, che si affiancano a quelli realizzati in materiali e con tecniche innovative e fantasiose. Decine di rappresentazioni della natività che sbucano inaspettate dai ballatoi, sui davanzali delle finestre, dagli angoli più nascosti dei cortili secenteschi. Alcuni presepi raggiungono dimensioni ragguardevoli, altri sono accolti in scenografie fantasiose, anche molto piccole: un minuscolo pentolino in rame, una radice d’albero, una pagnotta che culla al suo interno un piccolissimo Gesù. Il tutto si snoda in una suggestiva ambientazione, con decorazioni di frutta, fiori e legno, musiche natalizie e luci soffuse, capaci di incantare ogni anno migliaia di visitatori e trasformare lo stesso Poffabro in un presepe en plein air, illuminato la sera con tante luci di candele. Nel paese sono da visitare anche le piccole botteghe, magari per acquistare le “scarpeti” di Poffabro, pantofoline in velluto lavorate a mano dagli ultimi artigiani specializzati in questa produzione.

Località che si distinguono anche per i buoni sapori: tanti i prodotti slow food offerti dai locali del territorio, per una cucina povera ma impreziosita dalle erbe aromatiche di montagna, quella delle valli del Pordenonese. Idee da gustare e da regalare, magari in una bella cesta natalizia.

› Leggi gli altri articoli
› Iscriviti alla Newsletter