Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Il Blog di Allianz Global Assistance

Visto per la Russia: tutto ciò che devi sapere

Visto per la Russia: tutto ciò che devi sapere | Allianz Global Assistance

Quando si pianifica un viaggio in Russia è importante non solo prestare attenzione nell'organizzazione del tour per cercare di massimizzare il proprio periodo di permanenza, ma bisogna anche documentarsi su tutti quegli aspetti meno divertenti – ma essenziali – che riguardano l'iter burocratico necessario per poter entrare nel Paese.

In particolare, bisogna tenere a mente che, per accedere al territorio Russo, è necessario essere in possesso di un regolare visto, che bisognerà quindi preoccuparsi di ottenere prima di partire. Il visto è un'autorizzazione per l'ingresso, la permanenza o il passeggio nel territorio russo, che viene richiesto ai cittadini di altre nazionalità e viene associato al passaporto: agli Italiani viene quindi richiesto il visto.

Le tipologie di visto rilasciate per entrare in Russia sono ben 7 e si dividono in:

  • Visto turistico: emesso per permanenze a carattere turistico
  • Visto per affari: emesso per chi deve recarsi in Russia per motivi di carattere commerciale
  • Visto per motivi di studio: per chi deve studiare nella Federazione Russa
  • Visto per motivi di lavoro: per lavorare in Russia
  • Visto per motivi umanitari: per missioni umanitarie e per scambi culturali, di carattere sportivo, tecnico-scientifico o religioso
  • Visto per viaggi privati: per una visita privati all'interno della Federazione Russa a seguito di un invito
  • Visto per transito: per il transito attraverso il territorio russo al fine di raggiungere un altro Paese

Per la maggior parte dei casi sarà necessario richiedere il visto turistico, che ha una validità di massimo 30 giorni e che dovrà essere accompagnato da una lettera di invito: tale lettera deve essere inviata dall'albergo nel quale si intende alloggiare.

Per ottenere il visto per la Russia è possibile rivolgersi a diversi enti:

  • I consolati della Federazione Russa, dove il costo del visto sarà di 35€ in caso di richiesta normale e di 70€ per una richiesta urgente. Bisogna però fissare un appuntamento e assicurarsi di avere tutta la documentazione necessaria compilata nel modo corretto poiché, in caso contrario, si dovrà tornare una seconda volta.
  • I centri visto per la Russia in Italia, che fanno da intermediari tra il richiedente e la sezione consolare, gestendo tutte le pratiche relative all'ottenimento del visto. In questo caso è possibile effettuare la richiesta sia di persona che telematicamente ed è possibile ricevere assistenza nella produzione della documentazione necessaria. In questo caso però, oltre ai 35€ del visto, si aggiungeranno ulteriori 30€ per i costi di gestione.

La seconda opzione – quella del centro visti – è la via sicuramente più agevole per ottenere il proprio visto per la Russia in tempi brevi, anche se leggermente più costosa. Da notare che oltre al visto è anche necessario stipulare un'assicurazione sanitaria obbligatoria per la propria vacanza in Russia, quindi anche questo elemento va aggiunto nel conteggio dei costi burocratici.

TOP