Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Il Blog di Allianz Global Assistance

Quando andare in Thailandia: clima e temperature

Quando andare in Thailandia: clima e temperature | Allianz Global Assistance

Il Paese del sorriso presenta un clima estremamente variabile e variegato a seconda della zona in cui ci si trova. Quindi, quando andare in Thailandia per la propria vacanza da sogno?

Conosciuta anche come il Paese del sorriso e degli "uomini liberi", la Thailandia continua a rimanere una delle mete più ambite dai viaggiatori di tutto il mondo. Lo Stato fa parte del sud-est asiatico, e confina con altri Paesi come Laos, Cambogia e Birmania, oltre che con il mare delle Andamane a ovest.

Uno dei fattori che più influisce sulla decisione di quando andare in Thailandia sono le condizioni atmosferiche. Il clima della Thailandia è infatti molto variabile, e lo si può suddividere in tre principali stagioni. Il territorio è inoltre noto per la presenza di monsoni, e sono due in particolare quelli che attraversano il Paese in differenti momenti dell'anno:

  • il monsone di sud-ovest;
  • il monsone di nord-est.

Ecco quindi qualche consiglio sul clima e i periodi migliori per intraprendere il proprio tour della Thailandia.

Quando andare in Thailandia: clima e temperature | Allianz Global Assistance

Quando andare in Thailandia: qual è il clima del Paese?

La conformazione geografica della Thailandia, che si estende in maniera longitudinale, porta il Paese a essere attraversato da diverse fasce climatiche. Queste ultime possono influenzare sensibilmente le temperature e le precipitazioni nel corso dell'anno. In generale, il clima della Thailandia è di tipo tropicale monsonico ed è caratterizzato da tre stagioni principali.

  1. La stagione secca o fredda: va dal mese di novembre a quello di febbraio. In questo periodo le ore di sole sono maggiori rispetto ad altri momenti dell'anno, le piogge scarse e l'umidità più bassa. Mentre se si decide di affrontare un viaggio in Thailandia nelle zone della costa occidentale e orientale il clima è molto piacevole, bisogna invece considerare che nel nord del Paese la stagione secca inizia a novembre e si protrae fino a maggio/giugno. Le precipitazioni sono comunque scarse, ma è molto elevato lo sbalzo termico fra giorno e notte, che può raggiungere anche i 10 gradi di differenza.
  2. La stagione umida o calda: se nella scelta di quando andare in Thailandia si opta per il periodo compreso fra i mesi di marzo e maggio, si troverà un clima principalmente caldo. In questo momento dell'anno vi è un aumento della temperatura e dell'afa in tutto il Paese. Ad aprile nella capitale Bangkok, le temperature medie massime arrivano a 35 gradi, mentre le minime si aggirano attorno ai 26 gradi.  Sempre ad aprile, quindi durante la stagione umida, nell'isola di Phuket, nella zona del Mare delle Andamane, le temperature si avvicinano ai 40 gradi.
  3. La stagione delle piogge: da maggio a ottobre, nonostante le temperature rimangano comunque calde, le giornate sono contrassegnate da insistenti piogge, che tuttavia non sono paragonabili alle tempeste del sud-est asiatico. In particolare, il mese di ottobre è forse il meno indicato per intraprendere un viaggio in Thailandia: questo momento dell'anno è considerato infatti il più piovoso, nonostante le temperature rimangano elevate. La zona del Golfo della Thailandia fa eccezione a questo schema. Si tratta infatti dell'unica zona della Thailandia dotata di un micro-clima unico che rende le isole che la compongono, ovvero quelle di Koh Samui, Koh Phanagan, Koh Tao e Koh Samet, ospitali tutto l'anno.
Quando andare in Thailandia: clima e temperature | Allianz Global Assistance

Quando andare in Thailandia, il periodo migliore in cui prenotare

A questo punto ci si potrebbe tranquillamente chiedere: quando andare in Thailandia? E qual è il periodo migliore per organizzare la propria vacanza? Il clima della Thailandia offre ai turisti il momento perfetto per recarsi nel territorio nei mesi da dicembre a metà febbraio nella zona continentale. Nella capitale Bangkok, invece, è possibile trovare temperature piacevoli e poche precipitazioni da fine dicembre a marzo, e da fine gennaio ad aprile.
La zona peninsulare della Thailandia, ovvero quella che si affaccia sul Golfo di Thailandia, presenta un clima accettabile in estate, ovvero a luglio e agosto. In questo momento dell'anno infatti, non si trovano né i monsoni, che si scaricano sulla parte ovest, né i cicloni tropicali.
D'estate, invece, il clima della Thailandia presenta temperature molto alte, come la probabilità delle piogge, che arrivano improvvise soprattutto nel pomeriggio.

In generale, il consiglio è di compiere il proprio viaggio in Thailandia tra novembre e febbraio, che sono i mesi più freschi, secchi e con un tasso di umidità più basso. Si potrà godere di un cielo sereno, con tanto sole, ma con un clima non eccessivamente caldo come in altri periodi dell'anno.

Prima di partire per il proprio viaggio in Thailandia è buona norma pensare ad un'assicurazione furto, che consenta di godersi le bellezze del posto in tutta sicurezza e tranquillità.

Quando andare in Thailandia: clima e temperature | Allianz Global Assistance

TOP