Ricalcolo preventivo
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Toscana per gli occhi e il gusto

Difficile immaginare qualcosa di più tradizionale di una cantina nella campagna toscana.

Filari ordinati di viti sulle colline, un paesello arroccato e, poi, un'infilata di locali, in cui degustare la produzione regionale. E c'è molto altro da fare, oltre al sorseggiare... Come succede a Montepulciano, bel borgo della provincia di Siena.

Il paese si propone con la sua piazza bellissima, le cantine monumentali e il museo civico, ricca raccolta d'arte fiorentina e bolognese ospitata, a sua volta, in un'opera d'arte, il trecentesco palazzo Neri-Orselli. E, ancora, con il caratteristico basamento di Palazzo Bucelli nel quale sono murati frammenti lapidei, urne cinerarie ed iscrizioni. Nel 1700 il palazzo divenne sede della grande collezione di pezzi etruschi raccolti nei dintorni di Montepulciano e Chiusi, trasferiti poi a Firenze e al Museo Civico di Montepulciano. In Piazza delle Erbe, al punto di incontro delle tre arterie principali che attraversano il centro storico, troviamo le Logge del grano: centro economico della città cinquecentesca progettate da Ippolito Scalza. Alla fine del centro abitato si fa largo la Fortezza Medicea, costruita dai senesi nel 1261, più volte distrutta e ricostruita per le contese di Montepulciano da parte di senesi e fiorentini, ristrutturata, poi, in maniera significativa tra la fine dell'800 e i primi del 900.

Vero benessere

Curioso destino, quello del territorio di Montepulciano: dopo aver legato per secoli il suo nome alla produzione del vino Nobile, negli ultimi decenni si sta affermando sempre di più come destinazione termale. Note e sfruttate fino a poco fa solo dai pastori della zona, le virtù delle acque di Montepulciano alimentano oggi impianti che propongono trattamenti all'insegna del benessere psicofisico (www.termemontepulciano.it).

A proposito di benessere, cosa c'è di meglio di una passeggiata nel verde? Il territorio ne propone in quantità e per tutti i gusti. Tra quelli di maggior soddisfazione e minor impegno (si può andare e tornare in giornata), c'è il percorso su strade bianche che dal borgo murato di Montefollonico attraverso casolari, vigneti e uliveti, porta a Montepulciano (o viceversa).

Tra piazze e palazzi

Da non perdere, a pochissimi km, Pienza, la città ideale voluta da papa Pio II. Dal 1996 è iscritta nelle liste dell'Unesco grazie all'assetto urbano e all'importanza dei monumenti, tra cui il Duomo (costruito nel 1459), dedicato alla Madonna dell'Assunta, eretto sulle rovine dell'antica pieve romanica di Santa Maria, costruita dopo la metà del XII secolo. Il Duomo, Palazzo Piccolomini, Palazzo Borgia e altri edifici antichi, si affacciano su Piazza Pio II, progettata e costruita tra il 1459 e il 1462. È il vero cuore pulsante del paese. Decentrato rispetto alla facciata del Palazzo Piccolomini, inoltre, si fa spazio il bellissimo pozzo, con due colonne dai finissimi capitelli sormontate da un architrave in travertino minutamente lavorato.

Questo piccolo centro è anche luogo di produzione di uno spettacolare pecorino, alla cui lavorazione concorrono le mani esperte dei tanti allevatori sardi che vivono in questo lembo di Toscana.

Regalatevi un fuoriporta in questo meraviglioso borgo - partite in tranquillità con Driver IT: la polizza che vi garantisce soccorso stradale e auto sostitutiva, 24h su 24 e 7g su 7!
(In collaborazione con TuristiPerCaso)

› Leggi gli altri articoli
› Iscriviti alla Newsletter