Ricalcolo preventivo
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00
Cerca

Nel parco del Circeo

Vacanze al mare, a zonzo per i centri storici per fare shopping, in un parco dove la natura è padrona del territorio o su un'isola nel bel mezzo del Tirreno? Beh, trovate tutto nel parco nazionale del Circeo

A Zannone fra barca e trekking

L'unica isola delle Pontine che fa parte del parco è quella di Zannone. Si può raggiungere imbarcandosi su uno dei traghetti che partono dal porto di Terracina o da quello di San Felice (la Onlus Istituto Pangea organizza escursioni bisettimanali, www.istpangea.it), oppure sfruttare i collegamenti giornalieri della Cooperativa Barcaioli Ponzesi (www.barcaioliponza.it, da 22 euro). Disabitata (con l'esclusione di mufloni, asinelli e falchi pellegrini) Zannone è "il Mediterraneo com'era", un'oasi ricoperta da un fitto bosco di lecci, che ombreggiano calette azzurrissime. Ma natura qui non è solo mare: il promontorio del Circeo è percorso da sentieri nella macchia mediterranea (www.parcocirceo.it/ita_345_Sentieri-nel-Parco.html). Il più bello, l'unico del parco con difficoltà escursionistica da montagna, ma anche uno dei più impegnativi (un chilometro di sentiero per un dislivello di 540 metri), in poco più di due ore di cammino porta sul Picco Circe, il punto più alto del promontorio del Circeo.

In spiaggia

Lasciando i sentieri naturalistici dell'isola ci si può spostare al livello del mare per fare un tuffo nelle acque delle Pontine, oppure raggiungere la terraferma per andare a San Felice, zona La Cona (citare la zona non è un vezzo: San Felice è il nome del paese antico, alto sulla costa, ma anche dell'insediamento degli anni 60 vicino al litorale), dove ci sono una serie di baie separate da lingue di scogli. Uno dei lidi più esclusivi è a Sabaudia, con accessi pubblici per la spiaggia libera molto lontani gli uni dagli altri (ravvicinati invece quelli privati, a disposizione delle ville affacciate sulle dune).

Un tuffo nella storia... e poi shopping

Nelle ore meno calde della giornata si può approfittare per un tour nella 'giovane' Sabaudia, costruita dal 1934 secondo le regole dell'architettura razionalista, oppure fare un tuffo nella storia visitando il paese antico di San Felice, dove si può ammirare la torre che domina la piazza centrale, protetto da mura possenti e che dà il meglio di sé alla sera (per evitare l'incubo del parcheggio, però, raggiungetelo con la navetta), con negozi e locali aperti fino a tardi e vista sulle mille luci della costa.

Ed eccoci al panorama. Oltre a quello urbano che si gode da piazzale San Francesco, con vista sulle antiche case, è bellissimo quello dalla Vigna alla Corte, piccolo parco ricavato pochi anni fa nel cuore del paese, dove in estate si tengono concerti e spettacoli a ingresso libero.

Per lo shopping si può fare un salto nel centralissimo Corso Vittorio Emanuele, a due passi da piazzale San Francesco, da I Gioielli del Mare, che da oltre 50 anni realizza gioielli, ma anche specchi, cornici e scacchiere, utilizzando soprattutto conchiglie.

Se volete partire per un fuori porta, magari in moto, scegliete Rider: la polizza che vi garantisce, per i vostri spostamenti in moto, soccorso stradale 24h su 24 e 7g su 7!


(In collaborazione con TuristiPerCaso)

› Leggi gli altri articoli
› Iscriviti alla Newsletter