Ricalcolo preventivo
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00
Cerca

A due passi da Roma

Il litorale laziale si trova a meno di un'ora da Roma

A un'ora di strada dalla capitale c'è la spiaggia Torre Astura. Si può raggiungere percorrendo la strada statale per Nettuno 148 e poi imboccando la strada verso Latina. È un litorale sabbioso lungo oltre 11 chilometri che si estende nell'unico tratto costiero non cementificato della zona. Dune con una fitta macchia arborea alle spalle creano un insieme di grande valore naturalistico. Il tutto, poi, è impreziosito dalla presenza della fortezza medievale di Torre Astura, un castello immerso in una pineta, situato su un isolotto che una lingua di spiaggia collega alla terraferma.

Andando verso Nettuno, è d'obbligo una tappa all'interessante Museo dello Sbarco. Si tratta di un luogo della memoria che testimonia l'arrivo via mare degli americani a Nettuno e Anzio alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Proseguendo sulla strada provinciale verso sud, a 90 chilometri da Roma, si arriva al promontorio del Circeo e al suo Parco Nazionale. Racchiusa in un vasto golfo c'è Sabaudia. Nonostante l'alto flusso turistico, la spiaggia è riuscita a mantenere un aspetto naturale e gli stabilimenti balneari sono intervallati da svariati tratti liberi. Il mare ha un fondale dolce, privo di rocce o scogliere. Il vento e le correnti formano spesso delle secche vicino alla riva, vere e proprie piscine naturali.

Mare da sogno

Ci sono spiagge poi le spiagge di Montalto di Castro, in provincia di Viterbo. Qui da tempo l'amministrazione locale si impegna per creare un buon equilibrio tra le attività dell'uomo e la sostenibilità dell'ambiente. E i risultati si vedono. La spiaggia delle Gratticciate si trova a circa tre chilometri da Montalto di Castro. È orlata da una splendida macchia mediterranea ed è ricoperta da una sabbia bianca finissima che degrada dentro acque azzurre, abitate da praterie di posidonia. La permanenza sulla spiaggia è libera e poco distante dalla fascia costiera di tipo sabbioso si trovano vaste pinete dove ci si può riparare dal sole nelle ore più calde.

Tra parchi e castelli

La zona circostante la spiaggia offre mille spunti per piacevoli escursioni. Poco lontano, a Punta delle Murelle, si possono vedere dalla riva i resti del porto di Regisvilla. Gli amanti delle passeggiate possono anche cimentarsi nei percorsi del parco naturalistico archeologico del Vulci. Non lontano da quest'area archeologica si trova anche l'Oasi di protezione per la salvaguardia dell'ambiente, dove esistono ancora gli ecosistemi che un tempo caratterizzavano tutta la zona. E poi, naturalmente, c'è il borgo di Montalto di Castro, che con le sue piccole piazze, i vicoli sormontati da archi e le mura di cinta dichiara la sua origine medievale. Il centro abitato è dominato dal Castello Guglielmi, con la sua imponente torre quadrangolare. Fuori dal centro storico, in prossimità della via Aurelia, si incontrano le settecentesche fontane delle Tre Cannelle e del Mascherone, entrambe con lunghe epigrafi sormontate dallo stemma del Comune.

Percorrendo l'Aurelia in macchina o in moto, dopo aver superato la frazione di Pescia Romana, si arriva al Palazzo del Chiarone: noto anche come Palazzo Boncompagni, è l'ex dogana pontificia. Munita di circa 90 stanze, con tanto di appartamento papale, stalle e prigione, oggi la struttura (di proprietà privata sin dall'Unità d'Italia) è stata completamente abbandonata. Infine, nei pressi del Castello della Badia (Vulci), è conservato il Casale dell'Osteria, esempio di architettura colonica risalente al tempo della riforma fondiaria.

In collaborazione con TuristiPerCaso

› Leggi gli altri articoli
› Iscriviti alla Newsletter