Ricalcolo preventivo
Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00
Cerca

Belfast, un giro nell'Irlanda del Nord

L'accoppiata vincente da queste parti è musica&birra

Per farvi subito un'idea del posto, appena arrivate a Belfast fate un giro in barca sul fiume Lagan... Si parte dal molo di Donegall, si passa sotto al Queen's Bridge con i lampioni a forma di Tritone, si supera poi la Custom House e dall'altro lato del fiume si vede l'Odyssey: un centro sportivo e culturale dove si pratica l'hockey, lo sport cittadino preferito, che ha messo d'accordo cattolici e protestanti. E prima di dedicarvi alla musica non dimenticate di fare un salto al nuovo Titanic Belfast, struttura inaugurata lo scorso mese di aprile, durante i giorni della commemorazione dei 100 anni dell'affondamento del Titanic. In questo periodo (aprile-settembre) è aperto dal lunedì al sabato dalle 9 alle 19, domenica dalle 10 alle 17.

E ora birra, musica e murales

L'accoppiata vincente da queste parti è musica&birra: al Northern Whig (2-10 Bridge street) il venerdì si può sorseggiare una birra ascoltando musica soul, mentre il sabato è tutto dedicato al funk. D'obbligo un salto in quello che è uno dei più antichi (risale al 1849) e suggestivi locali della città: The Crown Bar (46 Great Victoria St). Ma i locali dove si tengono concerti tutte le sere, rigorosamente gratuiti, sono almeno una ventina. Musica di ogni genere e concerti sono garantiti al The John Hewitt (51 Donegall street), nel Cathedral Quarter. E per chi non si accontenta c'è anche la possibilità di assistere a eventi musicali, oltre a quelli culturali, che la città nord irlandese organizza durante tutto il periodo estivo.

Nella parte occidentale della città

In città dimenticate i musei e andate piuttosto a caccia di street art: fin dagli anni Settanta sono famosi i murales dipinti dai cattolici e dai protestanti e la tradizione continua ancora oggi. Ce ne sono molti nella parte occidentale di Belfast, tra i quartieri di Shankill e Falls. Comunque nel sito http://irishstreetart.com trovate una guida completa.

Dove mangiare

Un trucco sempre in voga quando si soggiorna nel Regno Unito è la colazione inglese: prendetevela abbondante, pantagruelica anzi, e a pranzo potrete tranquillamente accontentarvi di un tramezzino: i migliori li trovate a sud di Belfast alla Georgian House (14 The Square, Comber), dove scones, salsicce, uova bio con tazza di tè nero e rovente viene via a meno di dieci sterline. Ma si può anche mangiare qualcosa di più sostanzioso: una cena di due portate, per due persone costa circa 30 sterline, vino compreso (il locale è aperto fino alle 23 giovedì, venerdì e sabato).

Dove dormire

Trovare un letto a poco non è un problema. E non mancano i design hotel, ma l'opzione più cheap restano gli ostelli, con camere private e bagno, come il Linen House in una vecchia fabbrica tessile con prezzi a partire da 15 sterline a persona, con pernottamento in una doppia. Poi, c'è il nuovo Global Village (http://globalvillagebelfast.com), in un palazzo ottocentesco a due passi dalla modaiola Botanic Avenue, dove ferve la "movida" locale.


(In collaborazione con TuristiPerCaso)

› Leggi gli altri articoli
› Iscriviti alla Newsletter