Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Egitto

Consigli utili per viaggiare in Egitto

Documenti e Ambasciate

Per il tuo viaggio in Egitto avrai bisogno del passaporto con visto di ingresso. È vietato l’accesso nel Paese se il passaporto contiene un precedente visto di accesso per Israele. Inoltre bisogna comunicare all’Ambasciata la propria presenza nel Paese.

L’Ambasciata d’Italia in Egitto si trova a Il Cairo all'indirizzo 15, Shara Abdel Rahman Fahmy - Garden City – Cairo.
Puoi contattare l’ambasciata via telefono (+20-2- 27943194/5), via fax (+20-2-27940657)
o via mail (ambasciata.cairo@esteri.it).

Fuso orario

Per le tue vacanze in Egitto avrai bisogno di spostare le lancette avanti di 1h e di 2h quando in Italia vige l’ora legale.

Vaccini

Se stai organizzando il tuo viaggio in Egitto, ricorda che non sono previste vaccinazioni obbligatorie, né consigliate.

Rischi per la salute

Le condizioni idriche e igienico sanitarie sono insufficienti. L'acqua, spesso, non è sicura, per cui è consigliabile consumare solo acqua in bottiglie sigillate, senza aggiungere ghiaccio oppure bevande calde. Si consiglia di lavarsi o disinfettarsi sempre le mani prima di mangiare e di consumare frutta con la buccia e cibi cotti.

Rischi in genere

A causa della recente instabilità politica, il Paese resta ad alto rischio attentati. È consigliato dotarsi di un telefono satellitare in modo da poter comunicare costantemente la propria posizione in Italia.

Elettricità

La tensione dell’elettricità è di 220V con prese bifasiche di tipo C per le quali è previsto l’utilizzo di un adattatore.

Quando andare in Egitto


Non esiste un periodo migliore per andare in Egitto anche se è maggiormente consigliato visitare il Paese in primavera o in autunno, quando le temperature non sono quelle roventi che si avvertono durante l’estate e le giornate sono più lunghe rispetto all’inverno, quando il sole tramonta alle 4 del pomeriggio.

Assicurazioni Consigliate

Prima di organizzare il tuo viaggio in Egitto devi sapere che la situazione delle strutture sanitarie non sempre risulta essere di buon livello, mentre le cliniche private sono affidabili ma hanno costi molto elevati. Spesso, quelle situate nelle zone turistiche del Mar Rosso dispongono di camere iperbariche per far fronte alle emergenze dovute ad incidenti legati alle immersioni subacquee. Si consiglia di verificare la loro collocazione poiché non sempre sono facilmente raggiungibili in tempi brevi dai luoghi delle immersioni. È consigliabile sottoscrivere l'assicurazione sanitaria e copertura spese mediche Travel Care che prevede, tra l'altro, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario.
Considerata la posizione geografica in cui si trova l'Egitto, potrebbero essere frequenti eventuali disagi con le compagnie aeree. Sono raccomandabili i prodotti Ritardo Aereo e Bagaglio che coprono, nel primo caso, le spese di ritardo del volo e nel secondo, quelle per l'acquisto di beni di prima necessità per ritardo o smarrimento del bagaglio nonché rimborso delle spese in caso di furto dello stesso.
Soprattutto nelle aree urbane e, talvolta, anche negli hotel, si registrano episodi di furti: è raccomandabile l’assicurazione Smartphone e Tablet che protegge tutti i dispositivi in caso di furto, rapina o danni accidentali.

Cosa mettere in valigia

Il clima in Egitto è temperato in inverno e molto caldo in estate. Quindi sono consigliabili vestiti leggeri, ad eccezione di qualche indumento più pesante per le notti delle zone montane o desertiche, dove l'escursione termica si fa sentire. In inverno è bene munirsi anche di una giacca pesante e di un indumento impermeabile. Dotarsi, inoltre, di occhiali da sole, disinfettante, kit di primo soccorso (non dimenticate i fermenti lattici), carta e penna, coltellino multiuso, torcia elettrica. Calzini e sacchetto contenitore (per le vostre scarpe) per accedere alle moschee, scarponcini con suola di gomma per visitate le piramidi, maschera e pinne per le zone marine.

Se siete donne

È inusuale per gli abitanti che una donna viaggi sola per il Paese. Alcuni accorgimenti utili per il vostro viaggio in Egitto: coprite preferibilmente ginocchia e spalle, indossando gonne o pantaloni non troppo corti, evitando possibilmente canottiere e portate un copricapo. In questo modo ci si può proteggere dal sole ma anche di evitare di incorrere in eventuali problemi legati alla cultura islamica. Portate un costume a due pezzi o intero. Sia negli Hotel che in piscina il topless è assolutamente vietato. Infine, ricordate di portare foulard e calzini se volete accedere alle moschee.

Guida rapida di comportamento

Se, quando entri in una casa egiziana, fuori dalla porta trovi le scarpe dei padroni di casa, è buona educazione che anche tu le tolga. Se siete invitati a pranzo a casa, generalmente non si usano le posate. Mangia utilizzando solo la mano destra: la sinistra è riservata all'igiene personale e tradizionalmente è considerata impura. Ricorda di chiedere sempre il permesso prima di scattare foto a persone e ai bambini, in particolare. Tieni presente che chi accetta di farsi fotografare, soprattutto in zone turistiche, potrebbe chiederti in cambio dei soldi. Non sono ammesse le effusioni in pubblico. In Egitto, come in altri paesi nordafricani, tra gli uomini c’è l’usanza di camminare tenendosi per mano. Per visitare le moschee che autorizzano l’ingresso di turisti occidentali, occorre togliersi le scarpe e coprirsi il capo (le donne).