Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Il Blog di Allianz Global Assistance

Viaggio in Mozambico in barca, cosa portare con sé e cosa vedere

Viaggio in Mozambico in barca, cosa portare con sé e cosa vedere| Allianz Global Assistance

I consigli di Nicoletta sulle tappe di un viaggio in Mozambico, fra safari via terra e una ricchissima offerta marina

Partire per un tour del Mozambico significa visitare una meta affascinante, ricca di suggestive spiagge, città coloniali che richiamano alla mente il dominio portoghese e foreste di baobab e mangrovie selvagge. Il Mozambico è noto soprattutto per via della vasta savana che ospita, ma anche per i diversi arcipelaghi che lo circondano, visitati ogni anno da migliaia di turisti.

A livello morfologico il Mozambico è diviso in due aree principali: a Nord si trova la regione degli altopiani, tagliati dalla Rift Valley, mentre nella zona centrale e meridionale ci sono vaste pianure e numerosi fiumi, fra cui lo Zambesi.

Un paese unico, da scoprire via terra e via mare! Ecco i consigli di Nicoletta per un viaggio in Mozambico in barca indimenticabile, con i suggerimenti su cosa portare con sé e quali tappe includere assolutamente.

Vacanze in Mozambico in barca a vela, cosa portare

Prima di partire per il proprio tour è senza dubbio fondamentale documentarsi sulla situazione sanitaria del Paese che si va a visitare e sottoporsi alle vaccinazioni obbligatorie se richieste. Arrivando allo specifico del mio viaggio in Mozambico in barca, nella mia valigia non ho portato grandi cose: la sacca cerata, un libro, due bikini, una felpa, un paio di jeans comodi, un vestitino, una t-shirt e un paio di pantaloncini. Abbiamo navigato solamente per due giorni e in barca non serve un gran che, il mare è tutto ciò che conta e questo forse è uno dei modi migliori per scoprire il Mozambico senza pensieri.

Una viaggio in Mozambico, tra onde e vento in poppa

Ero arrivata a Maduto per il mio tour del Mozambico da meno di 24 ore quando ho incontrato Jack e poco dopo salivo sul suo catamarano pronto a partire alla volta dell'isola di Inhaca, poco lontana dalla capitale del Mozambico ma con una particolarità molto speciale.

La marea da queste parti infatti sale e scende anche di tre metri e per uscire dal porto bisogno approfittare della sua piena: così passiamo la notte ormeggiati pronti a salpare di primo mattino, non appena il mare avesse dato il suo nullaosta.

Stiamo da poco solcando le onde che Jack spegne il motore, libera la grande vela colorata e ci lasciamo portare dal vento; il soffio sulla tela pesante, il leggero fruscio della prua che si fa largo tra le onde e il dolce ondeggiare mi portano direttamente in un'altra dimensione. È incredibile l'effetto calmante che il mare ha su di me.

Sdraiata di pancia sulla rete sospesa a prua osservo centinaia di meduse azzurre di dimensioni molto diverse scorrere via veloci sotto di noi: quasi fossero tanti palloncini liberi in un cielo blu profondo.

"Nicky, guarda!!" mi urla Jack da dietro il timone. Alla nostra destra uno sbuffo leggero si solleva dall'acqua mentre un grosso dorso scuro si immerge.
"Una balena!". L'animale ci accompagna nella navigazione, o forse siamo noi a inseguirlo, ma poco importa, questo muoversi all'unisono verso la fine del mare è quasi magico.

Il mio viaggio in Mozambico è appena iniziato e già sono completamente persa nei colori e nelle forme di una natura che ancora ha il ruolo da protagonista che merita.

Viaggio in Mozambico in barca, cosa portare con sé e cosa vedere| Allianz Global Assistance

Vacanze Mozambico, tappe da non perdere: l'isola di Inhaca

Sbarchiamo finalmente a Inhaca e non credo ai miei occhi: più ci avviciniamo alla spiaggia, più grazie alla bassa marea compaiono centinaia di stelle marine dai colori più diversi. Ce ne sono alcune rosso rubino, altre verdi con il cuore giallo, altre color ocra, azzurre, grigie e marroni. Non ho mai visto così tante stelle marine tutte insieme, né ho mai potuto osservarle così da vicino e non pensavo potessero vivere fuori dall'acqua.

Ancora una volta il cielo si sostituisce alla terra con un gioco di toni di blu in grado di rapirti e lasciarti senza parole. E in fondo qui non servono parole.

Compriamo della frutta fresca al piccolo mercato dell'isola, ma solo dopo esser andati a dichiarare la nostra presenza e aver pagato la tassa di sosta. Con il mio cocco fresco in mano torno verso la spiaggia dove dei ragazzini giocano con le stelle marine mentre un gruppo di donne torna dalla pesca con il proprio bottino custodito in piccoli secchi di plastica bianchi.

Viaggio in Mozambico in barca, cosa portare con sé e cosa vedere| Allianz Global Assistance

Tour del Mozambico, c'è più dei Big Five

Quando si pensa a organizzare delle vacanze in Mozambico ci si immagina vestiti color kaki che, con binocolo alla mano, si scruta l'orizzonte alla ricerca dei famosissimi Big Five. La flora e la fauna locali sono ricchissime, coloratissime e con le dimensioni più grandi mai viste: un viaggio in Sudafrica, e in particolare in Mozambico diventa quindi un vero piacere per gli amanti dello snorkeling e della barca.

Il resto della giornata lo trascorriamo uno a poppa e uno a prua godendoci la solitudine del mare, in silenzio, cullati dalle onde. Si potrebbe pensare che viaggiare in barca ti tolga privacy e forse un po' è così visto lo spazio ristretto in cui si convive, ma a me piace proprio per il tempo che riesco a ritagliare per me stessa e per il mare.

Il secondo giorno navighiamo intorno all'isola e proseguiamo poi verso nord per poi invertire la rotta e puntare di nuovo in direzione di Maputo. A poche miglia dal porto un tramonto rosso come il fuoco incendia il cielo facendo impallidire perfino i colori vivaci della vela del nostro catamarano di fronte a tanta potenza.

È stato decisamente un inizio di viaggio col botto, raccolgo la mia sacca e torno a casa degli amici che mi ospiteranno qualche giorno.

Viaggio in Mozambico in barca, cosa portare con sé e cosa vedere| Allianz Global Assistance

TOP