Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Il Blog di Allianz Global Assistance

Viaggio in Iran: tour alla scoperta dell’antica Persia

Viaggio in Iran: tour alla scoperta dell’antica Persia | Allianz Global Assistance

Viaggio in Iran: il racconto di Marika e delle sue avventure in un Paese speciale

Quale meta scegliere per un viaggio all’avventura e alla scoperta di bellezze senza tempo? L’antica Persia è, nell’immaginario collettivo, un luogo dove la storia incontra la fantasia: partire alla volta dell’Iran significa pianificare un tour capace di emozionare e regalare ricordi indelebili, grazie paesaggi mozzafiato, ma soprattutto alla gentilezza della popolazione.

Marika ci racconta quali sono le mete che vale la pena visitare durante un viaggio in Iran, alla scoperta della cultura e delle tradizioni locali.

Turismo in Iran, qual è la situazione del Paese oggi?

Se c’è un’esperienza che consiglierei a chiunque, ma davvero a chiunque, è proprio questa: un viaggio in Iran. Credimi, non scherzo quando dico che mi ha cambiato la vita. L’antica Persia è un paese meraviglioso, ricco di bellezze, di storia e di paesaggi da cartolina.

Prima di consigliarti l’itinerario che ho seguito personalmente, voglio rassicurarti su qualcosa che mi sta molto a cuore. La situazione in Iran oggi è ben diversa da quella custodita nell’immaginario collettivo. Sono state tantissime le persone che, prima di partire, mi hanno chiesto se fossi sicura della meta scelta.

Sebbene non credo possa esistere, in ogni parte del mondo, un concetto oggettivo di sicurezza, perché sostengo fermamente che dipenda dall’esperienza di ogni singolo viaggiatore, posso affermare senza alcuna remora che l’Iran rientra, in assoluto, tra i Paesi nei quali mi sono sentita più accolta e al sicuro.

Ti ricordo, comunque, di stipulare un’assicurazione per il tuo viaggio in Iran, così da essere protetto sempre.

Il turismo in Iran sta crescendo, e fatico a credere che qualcuno che ha messo piede in questa terra speciale non avverta immediatamente il desiderio di riabbracciarla di nuovo. Senza contare che per noi cittadini italiani è decisamente facile entrare nel paese come turisti.

Se sei una donna e ciò che ti preoccupa è l’abbigliamento, ti basterà seguire questi consigli: dovrai portare sempre l’hijab e coprire braccia e gambe, nascondendo le forme. Io, ad esempio, mi sono trovata molto bene indossando dei vestitini estivi abbastanza larghi sopra ai jeans o ai leggings.

Viaggio in Iran: tour alla scoperta dell’antica Persia | Allianz Global Assistance

Cosa vedere in Iran, alla scoperta della cultura locale

Il mio tour in Iran è iniziato da Tehran, la capitale. Uscita dall’aeroporto ho impiegato poco meno di un’oretta per raggiungere il centro.

Sono stata subito accolta da palazzi scintillanti, bazaar chiassosi (sapevi che il Gran Bazaar pare copra un terzo di tutto il commercio dello Stato?) e moderne stazioni metropolitane. Ho iniziato a prendere confidenza con l’insuperabile ospitalità iraniana proprio lì, tra persone che si sono fermate per chiedermi se avessi bisogno di aiuto e altre che erano semplicemente curiose di sapere da dove provenissi.

Viaggio in Iran: tour alla scoperta dell’antica Persia | Allianz Global Assistance

Poi è stata la volta di Kashan, un’altra meta che vale la pena inserire nella lista di cosa vedere in Iran perché famosa per le sue case tradizionali e per le rose. Andando ad aprile, nel periodo della fioritura, è addirittura possibile sentire il profumo delle vicine coltivazioni. Il primo giorno io e mio marito ci siamo ritrovati improvvisamente ad ammirare il tramonto dall’alto dopo essere stati sommersi di tè da un signore che, dopo averci raccontato tutta la storia persiana, ha insistito affinché salissimo sul suo tetto, dove abbiamo incontrato altri ragazzi e rimediato un ulteriore invito a cena.

Durante il mio viaggio in Iran da Kashan un treno mi ha portata a Yazd, la città delle “kuche, ovvero i vicoli che ricoprono tutto il centro storico quasi fosse un labirinto. Ma è anche la città dello zoroastrismo, dei dintorni incredibili (imperdibili Meybod, Chak Chak e Kharanaq) e di una delle moschee più belle viste durante il mio viaggio in Iran: la Jameh Mosque.

Viaggio in Iran: tour alla scoperta dell’antica Persia | Allianz Global Assistance

La penultima tappa del mio tour dell’Iran è stata Shiraz, meta di poeti, romanticismo e buon vino. O almeno lo era una volta, dato che attualmente il consumo e la produzione di alcool è illegale. Shiraz è la casa della Nasir ol-Molk, la moschea famosa per i giochi di luce che si proiettano attraverso le finestre colorate in specifici momenti della giornata. Proprio qui sorge anche il Vakil Bazaar, dove un gentile venditore di tappeti ha insistito affinché dividessimo con lui la sua colazione. Pane consumato? Non quantificabile. Tentativi di venderci qualcosa? Nessuno.

Viaggio in Iran: tour alla scoperta dell’antica Persia | Allianz Global Assistance

Poi sono finita nel deserto, a Varzaneh, dove ho trascorso due giorni tra enormi dune di sabbia, laghi salati e notti stellate.

Dulcis in fundo è stata Isfahan. Io me lo sentivo. Davvero, lo sapevo già da prima di partire per il mio viaggio in Iran. Ero sicura che Isfahan, con la sua piazza considerata tra le più grandi e affascinanti del mondo, mi avrebbe rubato il cuore. È andata proprio così, e quando me la sono ritrovata davanti, in tutta la sua immensità, circondata da moschee e palazzi signorili e ristorantini, ho avvertito davvero le lacrime pungermi gli occhi. È stato lì che siamo stati avvicinati da un insegnante di inglese che ci ha chiesto di trascorrere del tempo con i suoi ragazzi per permettere loro di praticare la lingua. Anche in questo caso, come in tantissimi altri, è finita così: cena, chiacchiere e tante cose imparate sulla cultura iraniana. Su ciò che realmente è questo popolo meraviglioso.

Viaggio in Iran: tour alla scoperta dell’antica Persia | Allianz Global Assistance

TOP