Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Il Blog di Allianz Global Assistance

Le spiagge più belle della Sardegna in cui passare l'estate 2020

Le spiagge più belle della Sardegna in cui passare l'estate 2020 | Allianz Global Assistance

Da nord a sud passando per il centro: ecco alcune delle spiagge più belle della Sardegna da conoscere e da scoprire.

Se pensi alla Sardegna pensi al mare, se pensi al mare della Sardegna quasi certamente penserai a lunghe distese di sabbia bianca e acque azzurre e cristalline. Niente di più vero! Le spiagge dell'Isola sono certamente tra le migliori spiagge italiane e tra i luoghi più affascinanti d'Italia.

Ecco qui una raccolta di alcune delle spiagge più belle della Sardegna!

Spiagge della Sardegna a nord

Bisogna dire che tra le spiagge più belle della Sardegna non ci sono solo spiagge di sabbia bianca… c'è anche la sabbia rosa! Ad esempio, la Spiaggia di Budelli, nell'Arcipelago della Maddalena a Olbia, ne è la migliore rappresentazione. Il colore della sabbia è dato da piccoli frammenti di gusci calcarei che disintegrandosi col tempo donano alla sabbia questa particolare colorazione rosata. Per preservarne la bellezza non è possibile visitare la Spiaggia di Budelli, ma è comunque osservabile da vicino via mare.

Sempre a Olbia, a San Teodoro, si trova Cala Brandinchi. Questa spiaggia fa parte dell'Area Marina protetta di Tavolara ed è nota come "la piccola Tahiti" grazie al colore incredibile delle sue acque. Qui la natura raggiunge il suo massimo splendore sia sotto l'acqua che in superficie: in particolare, è la vegetazione che la fa da padrone con timo, mirto e rosmarino, ginepri, cardi e giunchi. L'atmosfera e il profumo ti faranno innamorare di questa spiaggia, dove potrai osservare anche aironi e meravigliosi fenicotteri rosa che si radunano nello stagno a ridosso di essa.

Le spiagge più belle della Sardegna in cui passare l'estate 2020 | Allianz Global Assistance

Le spiagge della Sardegna del sud: Cagliari

Punta Molentis deve il suo nome agli asini (chiamati in sardo "molenti") usati un tempo come mezzo di trasporto per l'attività estrattiva di granito, abbondante nella zona. La caletta fa parte dell'Area Marina protetta di Capo Carbonara a circa un'ora da Cagliari, nella località di Villasimius. Sole, silenzio e sabbia soffice sono le caratteristiche di questa spiaggia che assume una forma ad arco: racchiusa a nord da un piccolo promontorio e a est da un ammasso di rocce, mentre è sormontata da arbusti mediterranei e cactus dai fiori multicolori.

Sempre nella zona di Villasimius c'è un'altra delle spiagge più belle della Sardegna, Porto Giunco. Oltre al mare cristallino, in questa zona potrai trovare un bosco di eucalipti, nel quale è immerso il sentiero che porta alla spiaggia, e tanti fenicotteri rosa che sostano nello stagno di Notteri alle spalle del litorale. La spiaggia di Porto Giunco è molto ampia con un fondale basso e sabbioso ideale soprattutto per le famiglie con bambini.

Le più belle spiagge della Sardegna

La Cala Goloritzé è assolutamente e indubbiamente una delle spiagge più belle della Sardegna tanto che è stata dichiarata Monumento Naturale della Regione Sardegna e Monumento Nazionale Italiano. La Cala si trova nel Golfo di Orosei, in provincia di Ogliastra, ed è nata da una frana. La Cala, inoltre, è molto apprezzata dai climber che si divertono a scalare il pinnacolo che la sovrasta alto circa 150 metri. Per raggiungere la spiaggia è possibile arrivare dal mare o percorrere un sentiero che parte dall'altopiano del Golgo e che in poco più di un'ora di cammino ti porterà a bagnarti tra le acque cristalline di questa bellezza naturalistica formata da ciottoli e sabbia.

Sul Golfo di Orosei si affaccia anche un'altra spiaggia meravigliosa: Cala Mariolu, il cui nome deriva dalla parola "mariòla", ovvero ladra, che veniva attribuito alla foca monaca che rubava ai pescatori il pesce della zona. L'acqua dalle diverse tonalità di blu e azzurro lambisce i sassolini della spiaggia che sembrano dei fiocchi di neve. Questi hanno fatto sì che la Cala fosse nota, appunto, anche con il nome de "is pùligi de nie" (cioè, le pulci di neve). La Cala è raggiungibile da terra attraverso un sentiero di trekking riservato agli escursionisti esperti e più facilmente da mare con barche private o grazie ai servizi in partenza dai porti di Arbatax, Cala Gonone e Santa Maria Navarrese.

Le spiagge più belle della Sardegna in cui passare l'estate 2020 | Allianz Global Assistance

Tanto al mare quanto in città, però, è importante conoscere e rispettare le regole previste dopo la riapertura delle spiagge a seguito del lockdown 2020, per la tua sicurezza e quella di tutti gli altri. In alcune zone della Sardegna, ad esempio, sono stati esposti dei cartelli che indicano tutte le disposizioni per poter accedere alle spiagge, come:

  • distanza interpersonale di almeno 1 metro;
  • distanza tra gli ombrelloni di 10 metri;
  • distanza di almeno 150 cm tra le attrezzature in spiaggia.

Per quanto riguarda gli sport, invece, sono consentiti quelli individuali in spiaggia e in acqua.

Programma in anticipo la tua visita alle spiagge della Sardegna e scegli con cura il tuo itinerario. Per partire e viaggiare in sicurezza, inoltre, potrai stipulare un'assicurazione per l'annullamento del viaggio che ti consentirà di prenotare senza pensieri e di cancellare il tuo soggiorno qualora non potessi usufruire dei servizi prenotati ricevendo il rimborso di quanto previsto per la vacanza.

Le spiagge più belle della Sardegna in cui passare l'estate 2020 | Allianz Global Assistance

TOP



Codice sconto o carta fedeltà