Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Il Blog di Allianz Global Assistance

Cosa vedere in Myanmar, viaggio alla scoperta del Paese buddista

Cosa vedere in Myanmar, viaggio alla scoperta del Paese buddista | Allianz Global Assistance

Nella scelta di quando andare ai Caraibi è importante conoscere quali sono le temperature e il clima delle diverse isole per capire il periodo migliore in cui organizzare il viaggio

Pur essendo un Paese che ha da poco aperto le frontiere ai turisti stranieri, il Myanmar è un luogo affascinante e tutto da scoprire. Yangon, il Golden Rock e la valle di Bagan sono solo alcune delle attrazioni da inserire assolutamente nella lista di cosa vedere in Myanmar. Questo Paese è ricco di meraviglie naturali, dove regna la natura selvaggia, non contaminata dalla mano dell’uomo. Allo stesso tempo l’anima religiosa che caratterizza il luogo la si potrà respirare appieno ammirando gli splendidi templi dorati. Quindi, cosa vedere in Myanmar?

Visitare il Myanmar, alla scoperta dell’animo religioso del Paese

Durante un viaggio in Myanmar, Yangon merita senza dubbio di essere visitata. L’ex capitale della Birmania è situata sulle rive dell’omonimo fiume e qui è possibile ammirare la pagoda più scenografica di tutto il Paese, la Shwedagon Paya. Si tratta del più importante centro di preghiera del Myanmar, con i suoi 100 metri di altezza, completamente ricoperto di foglie d’oro e circondato da diversi edifici complementari. A poca distanza da Shwedagon Paya si possono visitare anche altri templi, fra cui Chaukhtatgyi Paya e Ngahtatgyi Paya. Mentre nel primo si può ammirare uno splendido Buddha disteso di 65 metri, a Ngahtatgyi Paya è invece presente un Buddha seduto di 14 metri.

Cosa vedere in Myanmar, viaggio alla scoperta del Paese buddista | Allianz Global Assistance

A est di Yangon, a circa 200 chilometri dalla città, si trova il Golden Rock. È un luogo da inserire assolutamente nella lista di cosa vedere in Myanmar, in quanto si tratta di un importante luogo di pellegrinaggio per i buddisti. Come dice il nome stesso, il Golden Rock è un grande masso ricoperto di foglie d’oro e situato in bilico su un’altura. La leggenda narra che sia sorretto da un capello del Buddha. Nel visitare il Myanmar anche la valle di Bagan è una tappa d’obbligo. Definita da Marco Polo come “uno dei luoghi più belli del mondo”, Bagan è stata un tempo capitale del regno e culla della cultura bamar, mentre oggi è uno dei centri più visitati durante un tour della Birmania. La pianura circostante, conosciuta anche come Piana di Bagan, è disseminata di migliaia di pagode risalenti al XII secolo. Questo importante sito archeologico è suddiviso in tre zone, ma se ci si vuole immergere nell’atmosfera religiosa del luogo il consiglio è di visitare il quartiere di Old Bagan, dove si trovano i centri sacri più importanti, come l’Ananda Patho, il Nagayon, l’Abeyadana Pahto o il Thatbynnyu Pahto.

Cosa vedere in Myanmar, viaggio alla scoperta del Paese buddista | Allianz Global Assistance

Cosa vedere in Myanmar, viaggio alla scoperta del Paese buddista | Allianz Global Assistance

Viaggio in Myanmar, le bellezze naturali da non perdere

Nell’elenco di cosa vedere in Myanmar dal punto di vista naturalistico, il Lago Inle è sicuramente una tappa da non perdere. Se si decide di organizzare un tour in Birmania questo posto è una vera e propria oasi di pace, da visitare con una rilassante gita in barca. Il Lago Inle si trova nella zona nord del Paese, e se il tour in barca viene organizzato all’alba, sarà possibile ammirare i pescatori intha che remano le loro sottili imbarcazioni dal fondo piatto servendosi di una gamba. Il cuore della gita in barca sul Lago Inle sono i mercati itineranti, che si trovano in diverse località a seconda del giorno.

Cosa vedere in Myanmar, viaggio alla scoperta del Paese buddista | Allianz Global Assistance

Ngapali è una spiaggia che merita di essere visitata durante un viaggio in Asia e inserita nella lista di cosa vedere in Myanmar. Questo luogo naturale offre ai visitatori un’atmosfera di pace, tranquillità e autenticità. Affacciata sul golfo del Bengala, la spiaggia di Ngapali è lambita da un mare cristallino e circondata da palme altissime. Lungo il litorale sarà possibile ammirare le donne locali che camminano trasportando enormi cesti di frutta fresca sulla testa, e i pescatori che preparano le barche per la pesca notturna.

Fra i consigli per partire per il Myanmar vi è anche quello di includere come tappa il Monte Papa. Si tratta di un vulcano estinto, alto 1518 metri e situato nella zona centrale del Paese. La popolarità e il fascino di questo luogo sono legati al monastero buddhista che sorge sulla vicina roccia Taung Kalat, una colonna lavica che si è solidificata e successivamente è stata resa visibile dall’erosione. Il santuario situato sulla cima di Taung Kalat è considerato il luogo di elezione dei Nat, spiriti di origine hindu che venivano venerati nel territorio della Birmania prima della diffusione del Buddhismo e che hanno fatto sì che questa cima fosse definita come il Monte olimpo birmano.

Cosa vedere in Myanmar, viaggio alla scoperta del Paese buddista | Allianz Global Assistance

TOP