Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Il Blog di Allianz Global Assistance

Cosa vedere a Torino, tour della città inseguendo le Olimpiadi

Cosa vedere a Torino, tour della città inseguendo le Olimpiadi | Allianz Global Assistance

Le Olimpiadi invernali del 2006 sono stato un evento significativo per il capoluogo piemontese. Ecco cosa vedere a Torino sulle tracce della XX edizione dei Giochi invernali.

La XX edizione delle Olimpiadi invernali di Torino 2006 è stata un'occasione molto importante per la città e per i suoi abitanti. Nel capoluogo piemontese sono stati utilizzati diversi impianti sportivi e piazze come luogo adibito alla disputa delle gare o ritrovo per spettatori e appassionati.

Per organizzare un tour di Torino sulla scia delle Olimpiadi del 2006, ecco i luoghi che vale assolutamente la pena visitare.

Olimpiadi invernali di Torino, i luoghi delle gare

Nell'elenco di cosa vedere a Torino la prima tappa per rivivere tutte le emozioni delle gare e delle competizioni che hanno avuto luogo nel 2006 è sicuramente lo Stadio Olimpico Grande Torino. Si tratta dell'ex Stadio Comunale che, in occasione dei XX Giochi Olimpici Invernali, è diventato la sede delle cerimonie di apertura e di chiusura dei giochi, svoltesi rispettivamente il 10 e il 26 febbraio 2006. Inoltre, lo Stadio è stato anche il luogo deputato alla cerimonia di apertura dei IX Giochi Paraolimpici Invernali del 10 marzo 2006. Alla fine delle Olimpiadi la struttura è stata riconvertita per ospitare le partite di calcio.

Cosa vedere a Torino, tour della città inseguendo le Olimpiadi | Allianz Global Assistance

L'Oval Lingotto, conosciuto anche come Oval Olympic Arena o Oval, è un palazzetto sportivo realizzato come sede delle gare di pattinaggio di velocità per le Olimpiadi del 2006. L'Oval è in grado di ospitare fino a 8.500 spettatori e al suo interno si trova una pista di pattinaggio di 400 metri di lunghezza per 12,6 metri di larghezza. Il palazzetto è stato costruito fra l'area del Lingotto e l'area ex Avio e oggi rappresenta un'area espositiva e fieristica integrata con Lingotto Fiere.

Nel tuo tour di Torino sulle tracce delle Olimpiadi del 2006 non potrà poi mancare una visita al Palazzo a Vela, conosciuto anche come PalaVela. Si tratta di una reinterpretazione di Gae Aulenti del Palazzo delle Mostre, l'edificio inaugurato per i festeggiamenti di Italia '61 – il centenario per l'Unità d'Italia – con l'obiettivo di ospitare saloni e mostre. Il Palazzo a Vela, come dice il nome stesso, si caratterizza per la sua particolare forma a vela. Ristrutturato nel 2004 per diventare la sede delle gare olimpioniche di pattinaggio artistico e short track, presenta uno spazio di oltre 29.000 metri quadrati diviso su tre livelli e può ospitare fino a più di 9.000 persone.

Un altro luogo simbolo che non può mancare nella lista di cosa vedere a Torino e che è stato la sede di gare durante le Olimpiadi del 2006 è il Palasport Olimpico, noto anche come PalaAlpitour o Palalsozaki, per via del suo ideatore. È un impianto polifunzionale che si trova nel quartiere di Santa Rita, nel parco di Piazza d'Armi, proprio di fianco allo Stadio Olimpico Grande Torino. È stato costruito fra il 2003 e il 2005 per ospitare il torneo di hockey sul ghiaccio delle Olimpiadi del 2006. Il Palasport Olimpico presenta 14.350 posti a sedere e rappresenta la più capiente struttura coperta a uso sportivo in Italia.

Cosa vedere a Torino, tour della città inseguendo le Olimpiadi | Allianz Global Assistance

Anche nei dintorni di Torino ci sono dei luoghi simbolo delle Olimpiadi. I giochi olimpici di Sestriere, Bardonecchia, Pinerolo, Cesana, Pragelato e Sauze d'Oulx hanno ospitato le gare di sci, salto, fondo, bob, slittino e snowboard, solo per citarne alcuni.

Olimpiadi Torino 2006, i luoghi degli eventi

La XX edizione delle Olimpiadi di Torino 2006, come anche le altre manifestazioni di questo tipo, non è stata però soltanto gare e competizioni. La città si è infatti animata con eventi, ritrovi e festeggiamenti che hanno raccolto tifosi, spettatori e semplici cittadini in tutto il capoluogo e dintorni.

Fra i luoghi simbolo delle Olimpiadi di Torino del 2006 c'è stata Piazza Castello. La Piazza è diventata Medals Plaza, la Piazza delle Medaglie, che ha ospitato 55 premiazioni di atleti, 15 concerti durante le Olimpiadi e 5 durante i IX Giochi Paralimpici Invernali e la cerimonia di chiusura delle Paraolimpiadi. Medals Plaza ha rappresentato il palco più grande mai costruito in Europa, con i suoi 700 metri quadrati di struttura e una parte centrale rotante, 1.000 posti a sedere e altri 8.000 in piedi. Piazza Castello è invece la più importante piazza della città sabauda: di forma squadrata, offre ai visitatori un complesso architettonico degno di nota, fra cui figurano edifici come Palazzo Madama, Casaforte degli Acaja, Teatro Regio e il palazzo signorile della Regione Piemonte, solo per citarne alcuni.

Cosa vedere a Torino, tour della città inseguendo le Olimpiadi | Allianz Global Assistance

Il Castello del Valentino è stato durante le Olimpiadi del 2006 Casa Italia, il quartiere generale e luogo d'incontro dell'entourage azzurro. Il Castello rappresenta un'antica residenza sabauda e l'edificio storico in cui si trova il Parco del Valentino. Nel 1997 il Castello è stato inserito nella lista dei Patrimoni dell'Umanità come parte del sito UNESCO delle Residenze Sabaude.

Per concludere in bellezza il tuo tour di Torino sulla scia dei Giochi Olimpici del 2006 non può mancare una tappa a Piazza Solferino, che durante le gare è stata la sede dello Sponsor Village. Piazza Solferino è una grande piazza nel centro storico della città, stretta e lunga, nonché punto di inizio di corso Re Umberto. Il suo nome è legato al comune mantovano di Solferino, dove è avvenuta la battaglia che nel 1859 ha visto la vittoria dei franco-piemontesi contro gli austriaci durante la Seconda Guerra di Indipendenza Italiana.

Insomma, la Torino delle Olimpiadi è stata ed è ancora oggi una città ricca di fascino e di magia, ma soprattutto di tanto sport!

TOP



Codice sconto o carta fedeltà