Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Il Blog di Allianz Global Assistance

#TravelBag: come organizzare un viaggio sostenibile

#TravelBag: come organizzare un viaggio sostenibile | Allianz Global Assistance

I viaggi sostenibili sono una tipologia di vacanza in continua evoluzione, volta al rispetto e alla tutela dell'ecosistema locale e alla scoperta di cultura e tradizioni.

I viaggi sostenibili rappresentano un trend del settore del turismo in costante crescita. L'attenzione all'ambiente, al risparmio energetico e alla preservazione degli ecosistemi locali sono interessi che accomunano i viaggiatori che scelgono di praticare il turismo sostenibile.
È importante ricordare che proprio il turismo rappresenta la quarta fonte di inquinamento in Europa: scegliere di viaggiare in modo consapevole è quindi fondamentale per contribuire alla salvaguardia dei paesaggi, delle risorse naturali e dei fondali marini che si è sempre sognato di esplorare.

Dal mezzo di trasporto, alla scelta dell'alloggio, passando per la raccolta differenziata dei rifiuti e la scoperta della cucina locale, sono tanti gli atteggiamenti e i comportamenti che caratterizzano i viaggi ecosostenibili.
Ma come organizzare delle vacanze sostenibili? Quali sono gli oggetti essenziali di questa tipologia di viaggio e quali le mete migliori per praticare il turismo responsabile?

Perché decidere di organizzare delle vacanze sostenibili?

Scegliere di effettuare dei viaggi sostenibili significa arrivare ad avere la consapevolezza che le decisioni che si prendono hanno un impatto sul luogo che si vuole visitare. Il senso di responsabilità nei confronti del pianeta in cui si vive è uno dei motivi principali per cui il turismo sostenibile è un fenomeno in costante crescita: spostandosi e viaggiando in maniera responsabile ed ecosostenibile è infatti possibile aiutare la natura a rigenerarsi, riducendo l'inquinamento e gli sprechi energetici.

Le vacanze sostenibili vanno poi, spesso, di pari passo con un turismo "lento": i viaggiatori che prediligono questo tipo di esperienze sentono il desiderio di scoprire luoghi poco frequentati, lontani dal turismo di massa, a un ritmo lento, concedendosi di ammirare tutti gli aspetti della meta prescelta e di rimanere incantati di fronte alla maestosità della natura.
La volontà di sostenere le economie locali è poi un'altra motivazione per cui il turismo sostenibile è in aumento. I viaggiatori green vanno alla ricerca dei prodotti e della cultura del luogo, che imparano a conoscere, apprezzare e valorizzare, rispettando e preservando al tempo stesso l'ambiente e il territorio.

I viaggi sostenibili vengono poi spesso scelti come alternativa al caotico e frenetico turismo di massa perché permettono di diventare umili osservatori degli usi e dei costumi della popolazione del luogo. In questo senso chi sceglie il turismo solidale come tipologia di vacanza vuole andare a comprendere modi di vivere anche molto distanti dal proprio, per allargare gli orizzonti e fare del bene in favore della popolazione del luogo.

#TravelBag: come organizzare un viaggio sostenibile  | Allianz Global Assistance

Come organizzare viaggi ecosostenibili?

L'organizzazione di viaggi sostenibili deve essere pianificata con anticipo. La prima cosa a cui pensare quando si decide di partire per dei viaggi ecosostenibili è rappresentata dai mezzi di trasporto. Per gli spostamenti a lungo raggio è preferibile utilizzare il treno piuttosto che l'aereo, mentre per quelli nei dintorni della meta scelta è bene muoversi in autobus o in bici anziché in automobile. Basti pensare che ogni persona che sceglie il treno anziché l'areo consente di risparmiare in media il 76% di gas serra.

Un altro aspetto da non sottovalutare nell'organizzazione dei propri viaggi ecosostenibili è l'alloggio. Saranno sicuramente da evitare i grandi alberghi o i resort di lusso, per preferire invece B&B ecologici o agriturismi biologici, meglio ancora se dotati di pannelli fotovoltaici o sistemi di produzione di energia che utilizzino le fonti rinnovabili. Molto spesso poi questa tipologia di sistemazioni serve anche a sostenere le economie locali, permettendo al viaggiatore di incontrare in modo più autentico e genuino la cultura e le tradizioni della destinazione sostenibile prescelta.

Al momento dei pasti chi sceglie il turismo sostenibile e responsabile prediligerà ristoranti e attività che valorizzano i prodotti locali, che tutelano la biodiversità e consentono di scoprire i gusti e le usanze gastronomiche tipiche della meta.

Nell'organizzazione di viaggi sostenibili bisognerà poi essere disposti a viaggiare leggeri, evitando di preparare valigie cariche di vestiti, oggetti e accessori che non verranno utilizzati.

 

Viaggi sostenibili, consigli su cosa mettere in valigia

Nella valigia di un perfetto visitatore che parte per un tour gastronomico ci devono essere alcuni oggetti che rappresentano la vera anima di questa tipologia di viaggio. Fra questi ci sono:

#TravelBag: come organizzare un viaggio sostenibile  | Allianz Global Assistance

In questo senso gli elementi essenziali che non devono mancare nel bagaglio del viaggiatore sostenibile sono:

  • borraccia;
  • sacchetti in tessuto riutilizzabili;
  • beauty case green, composto da prodotti bio come il sapone biodegradabile;
  • oli essenziali e disinfettanti naturali;
  • solari bio;
  • carica batterie a energia solare;
  • bicarbonato;
  • vestiti indispensabili;
  • torcia;
  • asciugamani e accappatoi in microfibra;
  • cuscino da viaggio gonfiabile;
  • pile e batterie ricaricabili.

Dove andare per delle vacanze sostenibili?

Fra gli aspetti fondamentali che riguardano l'organizzazione di viaggi sostenibili c'è anche la scelta della meta in cui trascorrere le proprie vacanze green. I Paesi del Nord Europa sono da sempre fra i luoghi più rinomati e attenti al turismo sostenibile.
Fra questi vi è la Svezia, un luogo in cui i cittadini pongono la massima attenzione al rispetto dell'ambiente e dell'ecologia, non soltanto nei piccoli centri ma anche e soprattutto nelle grandi città. Uno dei consigli di viaggio in Svezia è infatti quello di recarsi a Stoccolma, la prima città ad aver ricevuto il titolo di "capitale verde d'Europa". Qui i visitatori avranno la possibilità di scoprire l'Ecopark, il primo parco naturale urbano al mondo, le architetture sostenibili e la gastronomia solidale che caratterizzano il luogo.

Un altro territorio ideale per sperimentare il turismo responsabile è il Canada. Organizzare un viaggio in Canada significa partire alla scoperta di un territorio dominato dalla natura selvaggia, che viene preservata grazie all'attenzione della popolazione e del governo locale. Famoso per gli spettacolari itinerari a piedi, il Canada rappresenta un vero e proprio paradiso per delle vacanze sostenibili. L'Isola di Vancouver, le Niagara Falls e il Willmore Wilderness Park sono solo alcuni dei luoghi che vale la pena visitare durante i propri viaggi ecosostenibili nel territorio canadese.

#TravelBag: come organizzare un viaggio sostenibile  | Allianz Global Assistance

TOP