Chiama gratis per info e acquisto: 800.408.804 Lun-Ven 08:30 - 20:00, Sab 08:30 - 14:00

Il Blog di Allianz Global Assistance

Borgogna: cosa vedere e degustare? Un itinerario enogastronomico nella regione vitivinicola francese

Borgogna: cosa vedere nella regione francese vitivinicola per eccellenza  | Allianz Global Assistance

Un tour della Borgogna è un’esperienza che chiunque ami l’enogastronomia deve fare, almeno una volta nella vita. La zona francese, famosa per i vitigni, offre esperienze autentiche che sanno conciliare bellezze paesaggistiche e bontà enogastronomiche.

In Italia, si sa, non mancano buon cibo e buon vino. Per organizzare un tour gastronomico in Italia, infatti, non si ha che l’imbarazzo della scelta: non solo Langhe e Monferrato, ogni regione ha le proprie tradizioni enogastronomiche d’eccellenza.
Anche all’estero, però, ci sono sapori e profumi da scoprire e la Borgogna è sicuramente uno dei luoghi che tutti i buongustai dovrebbero visitare almeno una volta nella vita. Situata nella parte centro orientale della Francia, la Borgogna è famosa per i vini prestigiosi, rinomati in tutto il mondo. Oltre alle bontà da gustare, però, questa regione francese vanta un patrimonio storico-culturale che vale la pena visitare.
Tra un calice di Pinot Nero e uno di Chardonnay, cosa vedere, cosa fare e cosa assaggiare in Borgogna?

Tour delle cantine tra i migliori vigneti della Francia

Non si può pianificare un viaggio in Borgogna senza un tour di degustazioni. Il tour delle cantine è un’esperienza davvero completa per scoprire il territorio di questa zona di Francia: tra un sorso e l’altro si può ammirare la bellezza del panorama naturale e delle colline coperte di vigneti. La visita in cantina stessa rappresenta una vera occasione per scoprire di più sulla Borgogna: il terreno, le viti, la tradizione e le tecniche vitivinicole raccontano la storia della zona da una prospettiva del tutto inedita.

Per godersi appieno il viaggio in Borgogna, dunque, è necessario decidere quali vini degustare scegliendo tra più prestigiosi della zona, una volta arrivati in terra francese. Nel sud della Borgogna viene prodotto il Beaujolais, un vino che ricorda il vino Novello. Poco più a nord, invece, si passa allo Chardonnay, tipico della zona del Mâconnais.
Ancora più a nord, infine, si arriva in quella che è probabilmente la zona vitivinicola più famosa della Borgogna: la Côte d’Or. Qui, infatti, si producono i vini più rappresentativi della Borgogna, dallo Chardonnay al Pinot Bianco e il Pinot Grigio.

Borgogna: cosa vedere nella regione francese vitivinicola per eccellenza  | Allianz Global Assistance

Viaggiare con il gusto: cosa mangiare nella regione francese famosa per i vini

Borgogna: terra di vino e di prelibatezze da assaggiare. Il tour della Borgogna non può prescindere dagli assaggi delle bontà gastronomiche locali. Perciò, cosa abbinare a un buon bicchiere di vino durante un viaggio in Borgogna?

Tra i prodotti gastronomici locali diventati famosi in tutto il mondo troviamo sicuramente la prelibata Moutarde de Dijon, quella che in Italia chiamiamo Senape di Digione, un prodotto tipico della città di Dijon, il capoluogo della Borgogna. In visita nella città, non potrai fare a meno di notare barattoli di moutarde in vendita nei principali negozi di gastronomia insieme, ovviamente, al cassis o crema di ribes, che è anche ingrediente principale del kir, il famoso cocktail francese ideale per l’aperitivo. La tradizione della buona tavola, in Borgogna, prevede tantissimi altri piatti tutti da assaggiare. Ad esempio, non si può tornare senza aver assaggiato le lumache alla bourguignonne: cotte al forno con burro, aglio, scalogno, prezzemolo e limone.
Ovviamente, sono numerosissimi i piatti che hanno come protagonista il vino: coq au vin (gallo al vino), boeuf bourguignon, un piatto a base di carne, e il pochouse (una sorta di caciucco di pesce e vino bianco) sono i principali.

Borgogna: cosa vedere nella regione francese vitivinicola per eccellenza  | Allianz Global Assistance

Viaggio in Borgogna: cosa vedere?

I paesaggi in Borgogna sono davvero variegati. Oltre alle scenografiche colline ricoperte di vigne, questa zona della Francia offre un patrimonio culturale e architettonico ricchissimo. Abbazie, castelli, borghi e villaggi tutti da visitare e scoprire: quali sono le tappe immancabili di un viaggio in Borgogna?

Digione, la città famosa per le sue bontà gastronomiche, è celebre anche per essere stata inserita nell’elenco dei patrimoni dell’umanità UNESCO. Passeggiando tra le vie di questa cittadina ci si rende subito conto dell’atmosfera magica e tipicamente francese conferita dalle casette a graticcio. Tra i monumenti che si possono trovare nel centro storico troviamo il Palazzo dei Duchi e la torre Philippe le Bon dalla cui cima si può ammirare un paesaggio da togliere il fiato.

Anche il borgo medievale di Cluny rientra nelle cose da vedere in Borgogna. La città è principalmente conosciuta per la sua abbazia benedettina risalente al 910 e alla sua Torre des Fromages, da cui si può ammirare la vista sull’intera cittadina.

Imperdibile anche il pittoresco di Noyers, un borgo medievale che si staglia tra colline, pascoli e il fiume Serein, che si colloca in una zona particolarmente favorevole per chi desidera organizzare qualche escursione nel verde. Allo stesso modo, il minuscolo borgo di Vézelay è uno dei gioielli architettonici più preziosi della Francia, motivo per cui fa parte della lista dei siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Questo borgo, confinante con il Parc Naturel Régional du Morvan rappresenta anche una delle tappe del Cammino di Santiago, percorso ogni anno da pellegrini da tutto il mondo.

Borgogna: cosa vedere nella regione francese vitivinicola per eccellenza  | Allianz Global Assistance

Se hai già l’acquolina in bocca, organizza il tuo tour enogastronomico per la Borgogna e non dimenticare di scegliere l’assicurazione viaggio giusta: con Travel Care, che protegge i tuoi spostamenti, sarai libero di deliziare il tuo palato tra le colline francesi senza pensieri.

TOP



Codice sconto o carta fedeltà